Strasburgo dice no alla colla per carne

Il Parlamento europeo dice no all’utilizzo di una ”colla per carne” in grado di ricostituire pezzi interi a partire da resti più piccoli per presentarli al consumatore sotto un aspetto piu’ appetibile. L’Assemblea europea infatti ha rispedito al mittente – ossia alla Commissione Ue – la proposta di utilizzare la trombina, un enzima di origine bovina o suina, additivo alimentare in grado di ‘incollare’ la carne. Per gli eurodeputati e’ troppo elevato il ”rischio di trarre in inganno il consumatore e pertanto e’ inaccettabile”. Il no del Parlamento europeo e’ passato per un solo voto: 370 a favore (ne servivano almeno 369) per esercitare il potere di veto), 262 contrari e 32 astensioni. La maggioranza dei deputati ha ritenuto che non fosse sufficiente, per garantire la dovuta trasparenza al consumatore, la rete di sicurezza prevista da Bruxelles: dall’obbligo di riportare in etichetta la dicitura ”tagli di carne combinati”, al divieto di utilizzarli nei ristoranti, o in altri servizi pubblici.
I deputati mettono in discussione ”la garanzia della sicurezza del prodotto finale”. E questo, nonostante gli esperti dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) abbiano affermato che il preparato ”usato come additivo alimentare per la ricostituzione di alimenti non desta preoccupazioni dal punto di vista della sicurezza”. I parlamentari sostengono invece ”che il processo di unire diversi tagli di carne aumenta considerevolmente la superficie esposta ad infezioni ad opera di batteri patogeni (quali la salmonella) che possono sopravvivere e riprodursi in assenza di ossigeno”. Ora Bruxelles dovra’ rilanciare il processo decisionale anche sugli altri 21 additivi che rientravano nella proposta della Commissione europea.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.