Commercio estero: Coldiretti,export soffre tonfo 37%in Russia

familaSull’export italiano pesa il crollo del 37% delle esportazioni di prodotti Made in Italy in Russia, per effetto congiunto dell’embargo sui prodotti agroalimentari e del forte rallentamento dell’economia con il deprezzamento del rublo.

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al mese di gennaio 2015 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Se i settori più colpiti sono chiaramente quelli interessati dall’embargo scattato il 7 agosto 2014 – osserva Coldiretti – si registrano però cali anche in altri importanti comparti, dal tessile ai mobili fino agli autoveicoli.

Nell’agroalimentare – aggiunge l’organizzazione agricola – si sommano anche i danni indiretti dovuti alla perdita di immagine e di mercato provocata dalla diffusione in Russia di prodotti di imitazione che non hanno nulla a che fare con il Made in Italy.

Lo stop alle importazioni di frutta, verdura, salumi e formaggi dall’Italia – conclude Coldiretti – ha infatti provocato nel paese di Putin un vero boom nella produzione locale di prodotti italiani taroccati, dal salame Italia alla mozzarella “Casa Italia”, dall’insalata “Buona Italia” alla Robiola Unagrande.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.