Componentistica: mercato in ripresa

Nel corso del primo semestre 2011 i costruttori italiani di componenti per macchine per l’agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra hanno registrato un aumento medio degli ordini pari al 15% nel segmento OEM (Original Equipment Manifacturer, che riguarda le forniture alle industrie che realizzano macchine finite) e al 5% in quello dell’After Market (accessori e parti di ricambio).
Questi i dati diffusi dal Comacomp – Gruppo che all’interno di Unacoma rappresenta le industrie italiane della componentistica – sulla base di un’indagine realizzata presso i propri associati (80 fra le più importanti aziende del settore, con un fatturato annuo di circa 1,5 miliardi di euro e l’80% della produzione venduta sui mercati esteri).
L’anno in corso – che sconta una riduzione del periodo di programmazione d’acquisto da 6 a 2 mesi, ma che registra una stabilizzazione dei costi delle materie ferrose e che vede le vendite rivolte soprattutto alla ricostituzione delle scorte dei magazzini di costruttori e ricambisti “azzerati” dalla crisi – si chiuderà, secondo le previsioni dei costruttori, con la conferma del buon trend del primo semestre.
“Riteniamo che il 2012 sarà caratterizzato da una sostanziale tenuta del mercato sugli stessi livelli dell’anno in corso – spiega Alessandro Malavolti, presidente del Comacomp – e anzi possiamo prevedere una crescita intorno al 5% per il settore OEM. Solo una maggiore stabilità dei mercati, comunque, potrà favorire la crescita del nostro comparto, e consentire una migliore programmazione produttiva, fatto importante per le aziende della componentistica che debbono spesso far fronte ad ordinativi non distribuiti in modo omogeneo ma concentrati in particolari momenti dell’anno”.
“In questo momento il mercato della componentistica esprime un andamento differente rispetto a quello delle macchine e delle attrezzature finite – aggiunge il Presidente di Unacoma Massimo Goldoni – che dopo un inizio d’anno promettente risulta di nuovo in fase calante. Il ripristino delle scorte e la vendita dei ricambi possono essere svincolati dall’andamento della produzione, anche se speriamo con tutto il cuore che la ripresa della componentistica possa essere in qualche modo il segnale di una ripresa complessiva degli ordinativi”.
Per sostenere e rafforzare la presenza sui mercati esteri dei propri costruttori, Comacomp promuove annualmente, fra le altre attività, la partecipazione a collettive italiane in occasione delle maggiori manifestazioni fieristiche di comparto, in Paesi strategici o in forte sviluppo. I prossimi due appuntamenti, organizzati da Unacoma e che vedranno la partecipazione di una nutrita rappresentanza di aziende della componentistica, sono in programma in Russia e in Cina per il prossimo mese di ottobre: Golden Autumn (Russian Agricultural Exhibition) a Mosca dal 6 al 9, e CIAME (China International Agricultural Machinery Exhibition) a Zhengzhou dal 27 al 29.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.