Con il caldo il radicchio fiorisce come in primavera


Il caldo record di settembre e ottobre nelle campagne del nord ha causato una primavera anticipata con la fioritura anomala delle piante di radicchio che vanno a seme e non possono essere cosi’ utilizzate e messe in vendita per fini alimentari. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti sugli effetti del caldo di ottobre che segue un mese di settembre che si e’ classificato al secondo posto tra i piu’ caldi dal 1800 con un’anomalia di +2.6°C rispetto alla media del periodo di riferimento (1971-2000), secondo Isac-Cnr. La fioritura del radicchio rosso di Treviso e del variegato di Castelfranco Veneto Igp ad ottobre, ma anche di quelli di Chioggia Igp e Verona Igp e’ – sottolinea la Coldiretti – un evento del tutto straordinario che provoca danni incalcolabili ai coltivatori.
Anziche’ chiudersi per le basse temperature il radicchio nei campi – conclude la Coldiretti – sta infatti fiorendo per andare a produrre il seme.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.