Con l’estate un menu sostenibile è più facile


Puo’ cominciare anche a tavola uno stile di vita piu’ amico dell’ambiente, e con la bella stagione e’ piu’ facile. Lo dimostrano i menu sostenibili per la salute e per l’habitat naturale presentati oggi, in occasione del lancio della Doppia Piramide alimentare, dal Barilla Center for Food & Nutritionion (Bcfn) che per valutare l’impatto ambientale del cibo ha preso in considerazione tre componenti: le emissioni di gas serra, il consumo di acqua dolce e lo sfruttamento del suolo derivante proprio dalla produzione e dalla preparazione della pietanza. In termini di consumo idrico, ad esempio, un menu per 4 persone, composto da spaghetti al pomodoro, trancio di spigola al forno con verdure e una composizione di frutta fresca, consuma 705 litri di acqua dolce. Mentre – stima il Bcfn – i litri necessari per un cheeseburger sono 975, per una bistecca di manzo 2.325, e quello di una pizza margherita 1.690. ”La salute dipende principalmente da cio’ che mangiamo e dal nostro stile di vita – ha detto il medico Camillo Ricordi dell’Universita’ di Miami, diabetologo e uno dei maggiori esperti mondiali nel campo dei trapianti cellulari – ma oggi, e per la prima volta, il modello della doppia piramide Alimentare-Ambientale, messo a punto da Bcfn, mette in evidenza la necessita’ di raggiungere un equilibrio sia dal punto di vista nutrizionale sia in termini di riduzione dell’impatto ambientale del cibo”. Con una dieta ricca di carne ogni individuo consuma giornalmente – come e’ emerso al convegno odierno – 4.000-5.400 litri d’acqua necessari per nutrire e crescere gli animali fino al momento della macellazione. Mentre il consumo d’acqua giornaliero di una dieta a base di cereali, frutta, ortaggi e pesce e’ di 1.500-2.600 litri. Il che, ha concluso Ricordi, ”non significa che tutti dobbiamo diventare vegani, ma tutti dobbiamo limitare gli alimenti meno sani, da cui derivano patologie cardiovascolari, diabete e tumori che sono responsabili del 60% dei decessi nel mondo. E dobbiamo insegnarlo a farlo ai bambini, nelle scuole, dando priorita’ alla prevenzione che fa bene anche al bilancio statale”. In Italia la spesa per terapie e cure per patologie cardiovascolari, diabete e tumori e’ di 40 miliardi di euro l’anno: quasi 700 euro per ogni cittadino. ”L’incremento dell’1% nel rapporto tra la spesa in prevenzione e la spesa sanitaria pubblica – stima uno studio del Barilla Center for Food & Nutrition – porterebbe a una diminuzione del 3% nella percentuale di spesa per prestazioni curative e riabilitative”. (ANSA).

Un Commento in “Con l’estate un menu sostenibile è più facile”

  • PIERO IANNELLI scritto il 1 luglio 2010 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 18:34

    Un’analisi basata sull’uso di tre “impronte ecologiche”: sulle emissioni di gas serra, sul consumo di acqua e sullo sfruttamento del suolo.

    L’analisi, è “SBAGLIATA”!

    Per quanto condivido che il mangiare troppa carne è deleterio.

    MA.
    La CO2 non è un gas serra.
    Non incide sulla “TEMPERATURA”.. che peraltro non è aumentata dagli ultimi 15 anni.

    Riguardo il consumo d’acqua, ci sarebbe da chiarire chè :
    La massa totale d’acqua del ciclo rimane costante, così come l’ammontare d’acqua in ciascuna riserva, quindi, in media, la quantità d’acqua che lascia una riserva è pari a quella che ritorna ad essa.

    Semplice e comprensibile.. mi auguro.

    I vari processi fisici sono: evaporazione, condensazione, precipitazione, infiltrazione, scorrimento e flusso sotterraneo, fino di nuovo al mare..E si ricomincia.
    Così da miliardi di anni, prima ancora che la vita comparisse sulla terra.. o “GAIA” se preferite.

    A COSA SERVE “RISPARMIARE” acqua ?

    L’acqua che utilizzate scorre.. il 40% si perde lungo le condotte e se anche la risparmiate, non certo arriverà nei deserti.

    Comunque riempiti i bacini di contenimento deve essere “ELIMINATA” e mandata al mare..Se siete in Italia e prendete mezzi pubblici vi pregherei di “LAVARVI” spesso..E di tirare lo sciaquone, dopo aver fatto “pipì”.. più avanti comprenderete perchè.

    Comunque l’acqua non utilizzata, necessariamente tornerà al mare, dal mare per evaporazione torneranno le piogge, dove i venti porteranno le nubi.

    Non pioverà certo nel Sahara!Anche se vi lavate in Italia ogni 7 giorni! Come Fulco Pratesi del WWF

    Neanche se fate pipi nella doccia.. Come Gisele Bundchen

    http://www.wikio.it/article/gisele-bundchen-pipi-doccia-risparmiare-scaiola-194611857

    O se il vostro gatto beve dalla tazza del bagno, come Pallina di Fulco Pratesi.

    “RICORDATEVELO”!

    Per comprendere cosa si nasconde dietro il fantomatico “RISCALDAMENTO GLOBALE” :

    http://www.wikio.it/article/cambiamenti-climatici-effetto-serra-bufala-internazionali-199322511#news199322511

    Nelson Mandela diceva:
    “Io scrivo, se è verità, altri raccolgono”…Forse pensava a me?

    Cordialmente.

    Piero Iannelli
    pieroiannelli@gmail.com
    N.Cell.:3398513962

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.