Confagri: il timido progresso nel Pil non allontana i problemi


“Il timido progresso del valore aggiunto in agricoltura calcolato dall’Istat a +0,4% nel secondo trimestre dell’anno non deve far allentare la tensione sulle gravi difficoltà che decine di migliaia di imprese del settore stanno attraversando e che mettono in forse la stessa sopravvivenza di molte di esse”. Così Confagricoltura commenta gli ultimi dati sul Pil, comunicati dall’Istituto generale di statistica.
“Il valore aggiunto agricolo – prosegue Confagricoltura – segna peraltro un robusto calo congiunturale del 2,7% e una lieve crescita (+0,4%) tendenziale, peraltro inferiore all’0,5% registrato nel primo trimestre dell’anno, dopo un drammatico 2009 in cui il crollo era arrivato al 5,2%”.
La situazione deve quindi essere valutata attentamente e senza eccessivi slanci di ottimismo, infatti la lista dei settori in difficoltà resta lunga.
“Le soluzioni immediate che Confagricoltura ha allo studio per risolvere le crisi di settore – spiega il suo presidente Federico Vecchioni – sono sostanzialmente di quattro tipi: attivare misure per eliminare dal mercato le eccedenze e promuovere destinazioni alternative del prodotto; rafforzare i contratti tra operatori e cercare una loro migliore applicabilità; creare iniziative a favore della liquidità delle imprese, come l’anticipo dei pagamenti diretti comunitari e la concessione di credito di esercizio; qualificare la materia prima nazionale tramite l’indicazione obbligatoria dell’origine in etichetta. Tutto ciò a supporto e integrazione del progetto ‘Futuro fertile’ che sta delineando un nuovo assetto, più snello e competitivo per la filiera agroindustriale italiana”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.