Confagri, rilanciare impianti per castanicoltura

castagneto“La castanicoltura rappresenta una coltivazione storica dell’Italia ed il nostro paese, in termini di valore, è il secondo esportatore mondiale grazie a produzioni che si distinguono per le elevate caratteristiche organolettiche”. Lo ha detto Confagricoltura all’audizione in Commissione Agricoltura della Camera sulla proposta di legge, all’esame del Parlamento, per la tutela del comparto. “In alcuni areali rappresenta una risorsa economica essenziale; è importante quindi definire un quadro normativo diretto a favorire interventi di ripristino, recupero, manutenzione e salvaguardia dei castagneti, ma anche del loro rilancio produttivo”. Confagricoltura ha evidenziato come la superficie totale a castagneti sull’intero territorio nazionale ammonti a circa a 800 mila ettari, ma quella coltivata a circa 50 mila ettari. Ad avviso dell’Organizzazione va differenziata la castanicoltura ‘paesaggistica’ da quella ‘produttiva’ (castagneti da frutto), e va previsto un inventario a livello regionale degli impianti fruttiferi. “Sarà importante prevedere finanziamenti per la realizzazione ex novo di impianti di castagneto da frutto con sesti di impianto regolari e innestati con varietà di pregio in quanto tale possibilità – ha quindi concluso Confagricoltura – potrebbe risultare economicamente importante nelle aree abbandonate, dove la coltivazione potrebbe rappresentare un’interessante alternativa”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.