Confagri, su riso stop a import selvaggio

riso Jolanda di Savoia foto di Sergio Stignani”Se non si arresta l’importazione selvaggia di riso a dazio zero dalla Cambogia, la risicoltura italiana – la più importante in Europa – tornerà in meno di un anno ai livelli produttivi di 20 anni fa, mettendo a rischio l’equilibrio idrogeologico di una vasta zona compresa tra il Po ed il Ticino”. Lo sottolinea Confagricoltura ricordando che, a causa della concorrenza del riso cambogiano, i prezzi di mercato delle varietà italiane di riso Lungo B (indica) sono scesi dai 26 euro/qle dello scorso febbraio, agli attuali 22 euro, livello che ormai non copre neppure i costi di produzione. ”A poco serviranno – lamenta Confagricoltura – gli aiuti della nuova Pac “verso il 2020″, pesantemente ridimensionati dal prossimo anno, e nemmeno il pagamento specifico per il riso previsto a livello nazionale aiuterà più di tanto, scontando la scelta, miope, di non utilizzare tutti i fondi disponibili per questa misura di sostegno ai settori in crisi”. Confagricoltura ricorda che grazie alle condizioni preferenziali che le derivano dal proprio status di Paese Meno Avanzato, la Cambogia sta esportando “a mani basse” sul mercato europeo, diventato il suo principale sbocco commerciale, sostituendo gli altri competitor asiatici che sono invece soggetti al dazio. Permanendo queste condizioni, la nuova campagna commerciale che si aprirà il prossimo 1′ settembre registrerà un notevole appesantimento dell’offerta di risone e riso lungo B, con un aumento dell’invenduto di oltre 500.000 quintali rispetto all’anno scorso. I risicoltori di Confagricoltura manifesteranno contro questo lento “strangolamento” del settore, bloccando per una settimana l’attività di contrattazione delle principali borse merci nelle province risicole del nord: il 14 luglio a Novara, il 15 a Vercelli e a Milano, il 16 a Pavia e il 18 a Mortara. Per questo Confagricoltura ribadisce al Governo italiano e alla Commissione Europea l’urgenza di ripristinare il normale dazio doganale sulle importazioni di riso proveniente dalla Cambogia, applicando la clausola di salvaguardia.(ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.