2009 da dimenticare e Confagricoltura pensa al rilancio dell’agroalimentare

covoni stretti Per l’agricoltura italiana il 2009 è un’anno da dimenticare. A tracciare il bilancio e’ Confagricoltura, secondo cui la crisi ha fatto sentire i suoi effetti in tutti i comparti produttivi. E mentre l’economia registra i primi segnali di ripresa, il settore subisce ancora gli effetti di un deterioramento del valore aggiunto, perdendo 2 miliardi di euro in 5 anni, con un calo percentuale del 6,4%. Le imprese, sottolinea Confagricoltura, hanno registrato perdite di redditivita’, con una crisi alimentata da una flessione della domanda interna ed estera; alla quale si aggiungono i ribassi dei prezzi all’origine e degli aumenti dei costi di produzione lievitati dal 2000 ad oggi del 25,8%, a fronte del +7,1% dei ricavi.
Alla luce della situzione, decisamente critica, Confagricoltura vuole farsi promotrice di un progetto di rilancio della filiera agroalimentare italiana con un piano che sarà consegnato al mondo imprenditoriale, ha detto il presidente Federico Vecchioni, nei primi mesi del 2010.
Obiettivo: la riduzione dei costi di produzione, la creazione di opportunita’ di commercializzazione dei prodotti, la riformulazione del ruolo della rappresentanza.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.