Confagricoltura manifesta a Napoli. Vecchioni serve decreto d’urgenza

”Nei ragionamenti della politica l’agricoltura conta meno di un call center. La nostra non e’ una manifestazione contro il governo ma per l’agricoltura; ci rivolgiamo a chiunque sia disposto a darci par condicio con gli altri settori produttivi”. Lo afferma il presidente di Confagricoltura Federico Vecchioni nel suo intervento davanti ai diecimila associati intervenuti a Napoli alla seconda imponente manifestazione nazionale dell’organizzazione degli imprenditori agricoli sulla manovra economica che, secondo Confagri, ”ha trascurato del tutto il settore primario”. Secondo Vecchioni, ”a questo punto l’unica strada percorribile per tentare di riequilibrare la situazione e’ un decreto di urgenza che recepisca le nostre richieste e chiarisca la volonta’ politica di permettere alle eccellenze del made in Italy di sopravvivere”. ”Abbiamo un’agenda di cose urgenti – sottolinea Vecchioni – dalla defiscalizzazione degli oneri sociali che scadono tra pochi giorni, ai prezzi del gasolio agricolo”. E a chi nella maggioranza vorrebbe le dimissioni del ministro Galan, Vecchioni replica: ”Facciamo quadrato attorno al ministro che, da quando si e’ insediato, ha sempre difeso gli interessi di tutta l’agricoltura italiana”. La manifestazione di Confagricoltura ha visto anche la partecipazione del presidente della Commissione agricoltura della Camera Paolo Russo, del vicepresidente della Commissione agricoltura del Senato Alfonso Andria e del vicepresidente della Giunta regionale della Campania Giuseppe De Mita. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.