Confermata la genesi del primo Stratospheric Warming emisfero Boreale

mondoIn una nota del 22 novembre scorso , si era fatta l’ ipotesi che la grande ondata di freddo e neve verificatasi sugli Stati Uniti fosse legata alla formazione di un Riscaldamento Stratosferico
( Stratospheric Warming ) e che tale configurazione meteo sarebbe stata responsabile non solo di un forte aumento della temperatura ( + 10 gradi centigradi alla quota di 0.1 hpa , corrispondente a circa 45 km. di altitudine) ma anche della formazione in prossimità del Polo nord di una estesa area di alta pressione che avrebbe spinto il preesistente vortice polare a trasmigrare a latitudini più meridionali. Le analisi del 29 novembre ne danno conferma, con la traslazione del vortice polare a latitudini più meridionali e la presenza di un anticiclone centrato sullo stretto di Bering ed in estensione verso l’Alaska.Da notare poi anche un’altra area di alta pressione centrata proprio sulla nostra penisola ( tale alta, che ora è in fase di disfacimento, sembrerebbe preludere ad un drastico cambiamento futuro della situazione meteo sull’Europa e sull’ Italia ). Se poi analizziamo i grafici in nostro possesso , si vede ancor più chiaramente la scissione del vortice polare in due centri di bassa pressione. Il primo, molto profondo, è centrato proprio sul Canada e diversi stati del nord America. Passando poi all’analisi delle temperature, si configura esattamente l’idea dello Stratospheric warming. Nell’arco di tempo di una settimana si è sviluppato sia un nucleo di aria molto calda
( +8/+10 gradi centigradi a 45 km. di altitudine sulla Russia siberiana, Mongolia e parte della Cina ) che un polo molto freddo di circa – 55 gradi centigradi che si estende in corrispondenza degli stati nord americani e Canada . Una siffatta dinamica meteorologica a così alte quote può a volte destare un pizzico di scetticismo , ma la violenta ondata di maltempo abbattutasi sugli Usa è la prova lampante del legame alte quote-bassi strati atmosfera . Per chiudere ricordiamo che la stagione dei Riscaldamenti Stratosferici inizia normalmente dalla metà di novembre e può protrarsi sino a marzo e raramente anche ad aprile.
Col Paolo Ernani Meteorologo

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.