Confeuro: bene la riduzione dei prezzi del cibo, ma la strada è ancora lunga

I dati diffusi dalla Fao e relativi all’abbassamento dei prezzi alimentari del 2,4% a dicembre, ovvero di 5 punti rispetto a novembre – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – sono un primo importante segnale, ma ancora molto c’è da fare.
Il 2011 – continua Tiso – è stato l’anno dei record negativi per i prezzi alimentari, e il costo dei cereali, cresciuto del 35% rispetto all’anno precedente, ha determinato forti crisi soprattutto per i Paesi in via di sviluppo.
E’ necessario – conclude il presidente nazionale Confeuro – che le istituzioni nazionali e internazionali attivino, come fatto parzialmente dalla Ue con il piano per gli aiuti agli indigenti, una vera e propria strategia agricola globale che favorisca l’accesso al cibo e sancisca la non commerciabilità di un diritto sacrosanto come quello di potersi nutrire.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.