Confeuro: Lazio ultimo per utilizzo fondi Ue

Nonostante la grave fase recessiva e la crisi del comparto agroalimentare italiano – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – ancora non migliora la capacità delle regioni di sfruttare al meglio i fondi messi a disposizione dall’Unione Europea.
La regione che più di tutte non riesce a far utilizzo delle risorse comunitarie è il Lazio, che sfrutta solo il 10% della disponibilità e rischia di arrivare al paradosso di non spendere entro la data prefissata, il 31 ottobre, i 120 milioni di euro messi a disposizione della regione dalla comunità europea. Questi fondi – continua Tiso – potrebbero rappresentare una fondamentale spinta fuori dalla crisi per numerose piccole e medie aziende agricole, colpite dalla concorrenza straniera e dalla diminuzione del potere d’acquisto dei cittadini.
Anche per l’utilizzo del Fondo sociale europeo per la formazione e il sostegno all’occupazione la regione Lazio mostra gravi carenze. Il suo tasso di realizzazione dei pagamenti è infatti nettamente più basso di quello delle regioni del centro-nord.
Nonostante l’approvazione da parte della regione di alcuni provvedimenti per semplificare le procedure di spesa e la rimodulazione delle risorse, ancora molto c’è da fare in questa direzione. L’incapacità di utilizzare le risorse e la loro conseguente perdita – conclude Tiso – è un problema che richiede una risoluzione immediata. E’ infatti inaccettabile, che in un contesto storico nel quale negli ultimi dieci anni il 32,2% delle aziende agricole siano state costrette a chiudere, ancora non siano state messe in atto le giuste misure per migliorare l’efficenza di spesa delle regioni.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.