Confeuro: manca volontà di dialogo da parte del ministero delle politiche agricole

La mancata convocazione della Confeuro, la Confederazione delle Associazioni e dei Sindacati Liberi dei Lavoratori Europei, alla riunione che si terra’ al Mipaaf, presso la sede verde del palazzo dell’agricoltura, il 6 settembre, ”e’ un fatto grave che dimostra la non volonta’ da parte delle Ministero delle politiche agricole di dialogare con tutte le forze del comparto agricolo italiano, escludendo di fatto un sindacato che supera oltre i 400.000 iscritti in tutta Italia. Lo dichiara Confeuro, nel sottolineare che ”Le convocazioni del ministro Galan non hanno nulla a che vedere con il livello di rappresentanza, ma seguono esclusivamente logiche politiche, che hanno gia’ contribuito in questi anni, ed in maniera determinante, al peggioramento della situazione del comparto agricolo nazionale”. ”Nonostante sia apprezzabile la creazione di un tavolo per risolvere la crisi del pomodoro nazionale e quella dell’indotto ovicaprino – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – consideriamo di estrema gravita’, nonche’ assolutamente incomprensibile, la mancata convocazione al medesimo tavolo di una organizzazione come la nostra, che da sempre si contraddistingue per la volonta’ di dialogare e contribuire allo sviluppo dell’indotto”. ”Si avvicinano – conclude Tiso – mesi determinanti per l’intero settore agricolo nazionale, ed e’ evidente che continuando per questa strada certamente non se ne fanno gli interessi, come invece dovrebbe essere interesse di tutti, compreso del ministero Galan”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.