Confeuro: redditi agricoli in caduta libera

La crisi economica innestatasi senza precedenti a livello internazionale non ha risparmiato nessuno, tantomeno un settore già debole come quello agricolo. In Italia è da almeno 10 anni che i redditi agricoli e l’occupazione sono in caduta libera. Secondo Eurostat, l’organismo europeo di statistica, si tratta di un crollo di ben il 36% per i redditi e del 16% degli occupati. Tra i vari motivi indicati come causa di questo tracollo – evidenzia il Presidente Nazionale Confeuro Rocco Tiso – il più citato appare sicuramente quello dei prezzi all’origine, crollati nell’ultimo anno, per la maggior parte dei prodotti agricoli, dal 10-20% fino al 50-70%. La scarsa risonanza mediatica della crisi agro-alimentare – continua Tiso – in contrasto con quanto concretamente accade e con una delle fasi più delicate della millenaria storia del settore, non giova al superamento dell’attuale e grave fase recessiva. Nel solo 2009 sono state più di 30.000 le aziende agricole costrette a chiudere, e nel contempo la lentezza della burocrazia italiana si pone come ostacolo nell’utilizzo dei fondi P.S.R. destinati al sostegno dell’indotto agricolo italiano dall’Unione Europea. E’ un problema concreto – conclude Tiso – e sarebbe ora che tutti gli attori sulla scena, a cominciare dalle istituzioni, cominciassero ad affrontarlo seriamente e concretamente, dato che il fallimento di migliaia di piccole aziende agricole è un lusso che l’Europa non si può permettere, causa i negativi risvolti che avrebbe sia sull’occupazione sia sul presidio del territorio.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.