Consorzi bonifica: in Emilia Romagna la parola passa a 1.400.000 elettori

Coldiretti e’ soddisfatta della definitiva approvazione della riforma elettorale ei consorzi di bonifica dell’Emilia Romagna. Ora la parola passa agli elettori costituiti da un milione e 400 mila consorziati che il prossimo autunno saranno chiamati a eleggere i consigli di amministrazione degli 8 consorzi di bonifica. Il testo di legge votato oggi dall’Assemblea regionale dell’Emilia Romagna – commenta Coldiretti – costituisce un importante rinnovamento della partecipazione dei cittadini al governo della bonifica. Alla ristrutturazione dei consorzi, passati da 16 a 8, con risparmi economici valutati attorno ai cinque milioni di euro, si affianca un nuovo sistema elettorale che assicura la partecipazione a tutte le categorie interessate. Si tratta – commenta Coldiretti – di un deciso rinnovamento, che riconosce l’intersettorialità della bonifica, a riprova del ruolo che essa svolge nell’equilibrio idrogeologico del territorio regionale. Con la riforma – conclude Coldiretti – dovrebbe diventare più efficiente il sistema di gestione delle acque, basato su un rete di 20 mila chilometri di canali, 454 impianti per il sollevamento e l’utilizzo delle acque, due dighe e 41 casse di espansione, che mantengono all’asciutto vaste aree della regione e le attività economiche che vi si svolgono.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.