Consorzio Biologico : pieno appoggio all’ operazione “Gatto con gli stivali”

In merito all’operazione della guardia di Finanza di Verona denominata “Gatto con gli Stivali”, CCPB e il Consorzio il Biologico dichiarano pieno appoggio all’attività degli inquirenti per smascherare una truffa che getta ombra sul lavoro della stragrande maggioranza degli operatori del biologico, che ogni giorno, da più di tre decenni, dedicano la loro vita alla produzione di prodotti sani, sicuri e rispettosi dell’ambiente. CCPB e Consorzio il Biologico riuniscono e certificano i principali operatori del biologico in Italia, tra cui Alma Verde Bio, Coop, Alce Nero, NaturaSì e Orogel.“Siamo noi le prime vittime del falso bio”Questa mattina la Guardia di Finanza di Verona ha reso noto un maxi sequestro da 700mila tonnellate di cereali falsamente biologici per il valore di 220 milioni di euro. L’operazione è stata denominata “Gatto con gli Stivali”. Un giro di affari che proseguiva da anni garantendo ai truffatori guadagni ingentissimi. Le merci, provenienti anche da paesi esteri dell’Unione Europea, venivano trasformate agli occhi della legge in prodotti biologici attraverso false fatture che contribuivano ad aggirare il sistema di tracciabilità che caratterizza la filiera del biologico.
Fabrizio Piva, amministratore delegato dell’ente di certificazione del biologico CCPB dichiara che: “Come CCPB abbiamo in questi ultimi mesi collaborato con gli organi di vigilanza per smascherare queste truffe che, per sete di facile denaro, rischiano di compromettere il lavoro e l’impegno di aziende serie che hanno fatto del biologico un’eccellenza italiana invidiata in tutto il mondo”.
A nome dell’ente di certificazione, Piva sottolinea come il vero biologico italiano sia la prima vittima di questo sistema delinquenziale e rischi di mettere a repentaglio l’immagine di un settore che in tempi di crisi continua a crescere rappresentando un’ancora di salvataggio per l’industria agroalimentare italiana. “Il sistema di controllo e certificazione – conclude Piva – ha dimostrato anche in questo caso di essere in grado di espellere i soggetti che operano contro la legge”.
Della megatruffa nel settore dei prodotti biologici scoperta dalla Guardia di finanza, diamo i dettagli nelle notizie in primo piano. I militari del comando di Verona hanno sequestrato oltre 700 mila tonnellate di prodotti alimentari falsamente biologici che venivano commercializzati e scoperto un giro di fatture false per oltre 200 milioni di euro. Sei le persone arrestate.( Le Fiamme gialle stanno eseguendo in queste ore a Verona, Ferrara,
Pesaro Urbino e Foggia 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere, disposte dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Verona, a carico di altrettante persone accusate di aver immesso sul mercato prodotti alimentari falsamente biologici “per un valore pari a oltre un decimo dell’intero mercato nazionale di settore”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.