Consorzio di Burana: avvicendamento alla Direzione Generale. Negrini va in pensione, subentra Bertozzi

Impianto di S.BiancaDopo quarantadue anni di carriera, tutti in bonifica, va in pensione Claudi Negrini dal 2010 Direttore Generale del Consorzio della Bonifica Burana. Al suo posto subentra, dal 1° marzo, Cinalberto Bertozzi, forte di un’esperienza ventennale nello stesso consorzio. Entrato nel 1990 nel comparto tecnico dell’allora Burana-Leo-Scoltenna-Panaro, ne ha assunto la Direzione tecnica già nel 1994.
“Esprimo la gratitudine mia e di tutta l’Amministrazione per l’operato svolto da Claudio Negrini in questi quattro anni – ha dichiarato il Presidente del Consorzio Francesco Vincenzi – che, sottolinenando il contributo di alto profilo personale e professionale di Negrini, ha ricordato la complessità del periodo in cui ha diretto il Conosorzio.
“Anni di duro lavoro a fianco dell’Amministrazione – ha ricordato Vincenzi – innanzitutto per attuare il processo di armonizzazione che ha portato alla fusione dei due precedenti Consorzi, una parte del Reno-Palata e il Burana-Leo-Scoltenna-Panaro, poi per l’innovazione delle procedure, per la valorizzazione del territorio e per la gestione dell’attività di bonifica a fronte delle calamità che hanno colpito il nostro territorio”.
La Bassa Modenese è infatti stata sconvolta dal terremoto nel maggio del 2012 e, recentemente, della Rotta di Secchia che ha avuto ricadute pesanti sul territorio di Bonifica in capo al Burana.
Il presidente Vincenzi ha poi rivolto al neo direttore i migliori auguri dell’Amministrazione del Burana sottolinenando che l’ing. Bertozzi “da vent’anni è in prima linea nella gestione tecnica della bonifica con ammirevole assiduità: ha avuto un ruolo cardine nella ricostruzione post-sisma mettendo in atto in tutta velocità le opere provvisionali e i lavori di somma urgenza alla rete di bonifica e di impianti per garantire una certa continuità all’attività di scolo e irrigazione e rispondere così alle esigenze di un territorio che, seppure ferito, chiedeva di poter andare avanti. E a lui sono da imputare le manovre idrauliche che hanno consentito il deflusso dell’enorme massa d’acqua che si è riversata nella rete di bonifica evitando ulteriori allagamenti oltre a quelli già causati dalla rotta di Secchia.”

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.