Consumatori, pubblicità patata fritta inganna. 3 aziende sotto lente Antitrust

chipsLa patata fritta in busta spesso inganna con quelle diciture ammiccanti su preparazioni light o artigianali. Ne sono convinti i consumatori che hanno denunciato alcune campagne pubblicitarie all’Antitrust che “ha aperto un procedimento su Pata S.p.A., Ica Foods S.p.A. e Amica Chips S.p.A”. E’ quanto fa sapere l’Unione nazionale consumatori in una nota.
“Nel mercato delle patatine fritte in busta, le cosiddette chips, sono diffuse alcune campagne pubblicitarie che promuovono questo genere di prodotti in modo poco trasparente” dice Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori. Secondo i consumatori le tre aziende “pur con delle differenze, promuovono le chips puntando sull’artigianalità, la minore percentuale di grassi e l’utilizzo di ingredienti di prima qualità; non sempre però è vero quanto pubblicizzato con claims accattivanti e con una veste grafica che richiama la tradizione: sulle confezioni di Amica Chips (prodotti denominati ‘Eldorada’ e ‘Alfredo’s’) e Ica Foods (‘Le Contadine fatte a mano’), ad esempio, si legge rispettivamente che le patatine sono ‘cotte a mano’ e ‘fatte a mano’, mentre su quelle prodotte da Pata S.p.A., troviamo la dicitura ‘patatina artigianale’ persino nel nome del prodotto (appunto ‘Patatina artigianale’).” “I tre produttori -aggiunge Massimiliano Dona- ci tengono ad esibire un’immagine light, pubblicizzando il basso contenuto di grassi delle loro chips, ma fanno ricorso a slogan sommari, con indicazioni superficiali che non rispettano la normativa europea di settore”. Le aziende inoltre secondo i consumatori pubblicizzerebbero ingredienti con tanto di immagini sulle confezioni, ma che poi si fatica a trovare nelle ricette. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.