Consumi: Confagri, allarmante il calo degli alimentari

A fronte dell’aumento dei consumi registrati a luglio, il comparto alimentare segna, su base annua, la massima controtendenza (-3,4%) dopo quello dei beni e servizi per la mobilità. Lo afferma in una nota la Confagricoltura a commento dei dati pubblicati dalla Confcommercio, precisando che “si tratta di uno stato di cose estremamente preoccupante, acuito dalle stime per settembre, che indicano un tasso d’inflazione al 3% e una media annua al 2,7%”. L’organizzazione fa notare come il calo delle vendite alimentari si rifletta sui redditi degli agricoltori, compressi tra un progressivo aumento dei costi di produzione e la diminuzione dei prezzi che vengono loro corrisposti per i prodotti all’origine; l’esempio della frutta estiva, precisa Confagri, con 3 chili di pesche pagati come un caffè al bar è sotto gli occhi di tutti. “La situazione economica in atto – conclude l’associazione – è una tenaglia micidiale per gli imprenditori agricoli, che vedono i prezzi dei loro prodotti diminuire del 20% per la frutta, del 22% per ortaggi e legumi, mentre il carovita aumenta; un recente rapporto del ministero delle Politiche agricole calcola infatti che sono ben 980 mila le aziende del settore a rischio di chiusura”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.