Consumi: la tavola è sempre più low cost

>>>ANSA/ VOLA L'INFLAZIONE, PREZZI RECORD PER CARRELLO DELLA SPESA
Il low cost prende piede anche a tavola, con la spesa alimentare scesa nei primi 4 mesi dell’anno del 3,4% in valore e dell’1,2% in quantità. Lo afferma l’Ismea, sottolineando come i consumatori si orientino sempre più su prodotti in promozione e privilegino gli acquisti nei discount. A pagare il prezzo della crisi, precisa l’istituto di servizi per il mercato agricolo, sono soprattutto gli alimenti freschi, maggiormente deperibili e meno favoriti sui prezzi. Calano così gli acquisti di frutta (-4% in quantità -5% in valore), carne bovina (-5%, -4%), latte (-4%, -7%) e pesce fresco (-5%, -16,5%), prodotti che nei primi 4 mesi di quest’anno sono usciti dal carrello per il 5% degli acquirenti. L’austerity ha dunque modificato la dieta degli italiani, che si arricchisce di prodotti conservati, meno soggetti a sprechi e alimenti a prezzi più bassi, come le uova (+2%, +7%), il latte Uht (+5%,- 3%), le carni avicole – soprattutto elaborate ( +3%, +5%) – e suine (+3%, +13%), preferite alle più care fettine di manzo e vitello. Gli acquisti di pasta tengono in quantità, ma crollano in valore (-9,5%) per effetto delle promozioni e dei discount. L’onda lunga della crisi non risparmia neanche le insalate di IV gamma, che dopo anni di crescita a ritmi sostenuti invertono bruscamente la tendenza (-11%, -13%), e gli oli extravergini confezionati (-9%, -12%). Crescono al contrario gli acquisti di formaggi (+2%), ma non in valore (-0,6%).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.