Contro le frodi arrivail controllo del Dna

ogm 4 Pesci spada venduti come tonni, pesci vietnamiti di seconda fascia spacciati per sogliole, filetti di Lates niloticus commercializzati in sostituzione di quelli, molto piu’ costosi, di pesce persico: sono numerose le frodi commesse in campo alimentare, e ittico in particolare. Per ovviare al problema ora c’e’ anche chi propone di identificare in modo univoco gli alimenti in commercio attraverso l’analisi del dna. A farlo è la Abacolab S.r.l., uno spin-off universitario che al salone Smau in corso Milano presenta un servizio di identificazione degli alimenti basato sull’estrazione di dna da campioni alimentari, da confrontare con le piu’ grosse banche dati esistenti che raccolgono genomi animali, come ad esempio Fish Base. ”La tracciabilita’ degli alimenti – spiegano- oggi e’ basata su dichiarazioni di produttori e distributori e l’identificazione delle specie animali in commercio avviene solo in base al fenotipo. Questo metodo la renderebbe invece molto piu’ precisa e univoca”. Potenziali clienti del sistema, secondo l’azienda, sono le grandi catene di distribuzione ma anche i servizi doganali e di controllo della filiera alimentare.

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.