Contro lo sfruttamento la campagna ”Comprare in modo responsabile”

buy responsibly Combattere lo sfruttamento degli immigrati ed il traffico di manodopera a basso costo facendo leva sulla mobilitazione dei consumatori europei: e’ questa la scommessa dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) che ha lanciato oggi la campagna ”Buy responsibly” (Comprare in modo responsabile) per invitare la gente ad informarsi e a scrivere ai piccoli e ai grandi distributori della vendita al dettaglio per chiedere ”cosa si nasconde dietro ai prodotti che compriamo”. ”Il traffico di esseri umani – ha affermato il Direttore generale dell’Oim William Lacy Swing – e’ semplicemente motivato dalla domanda di manodopera e di prodotti a prezzi eccessivamente a buon mercato provenienti da tutte le regioni del mondo” facendo eco allo spot e al manifesto della campagna illustrata da tre vittime dello sfruttamento prigioniere dietro le ”sbarre” di un carrello della spesa capovolto. ”Sono rinchiusi la’ dentro per raccogliere i pomodori che compriamo”, afferma il video. Secondo stime citate dall’Oim, il numero di lavoratori forzati o in condizioni di sfruttamento, anche sessuale e’ di circa 12,3 milioni nel mondo. L’Oim ritiene che i consumatori hanno un importante ruolo da svolgere per contrastare il fenomeno. La campagna include in messaggio video che sara’ presto diffuso su alcuni canali televisivi ed un sito internet, www.buyresposibly.org. E’ possibile trovarvi maggiori informazioni e modelli di lettere (in piu’ lingue ma non in italiano) da inviare a supermercati e negozi. Non e’ una campagna per boicottare questo o quel prodotto, ma per spingere la gente ad informarsi e a comprare in modo responsabile, spiega l’Oim.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.