Contro siccità e carenza idrica non abbassare la guardia: l’impegno dell’Europa

Carenza idrica e la siccita’ rappresentano un problema per molte zone nell’Ue, In particolare per il paesi del Sud dell’Europa, ”anche se nel 2009 le precipitazioni sono state piu’ elevate rispetto agli anni precedenti, non sara’ possibile arrestare l’eccessivo sfruttamento delle risorse idriche, notoriamente limitate, e invertire le tendenze in atto senza un’azione piu’ incisiva”. La Commissione europea lancia l’allarme e sottolinea che è necessario puntare su ”una politica efficace di tariffazione dell’acqua e misure nel campo dell’efficienza e del risparmio idrico per permettere all’Europa di disporre di acqua a sufficienza e di qualita’ adeguata a soddisfare le esigenze degli utilizzatori e ad affrontare le sfide poste dai cambiamenti climatici”. La relazione del commissario europeo all’Ambiente, Janez Potocnik, evidenzia che il problema non e’ circoscritto ai paesi del Mediterraneo: nella Repubblica Ceca ci sono zone dove la carenza idrica e’ frequente e la Francia e il Belgio hanno situazioni di eccessivo sfruttamento delle falde acquifere. Insomma bisogna agire e uno studio svolto per conto della Commissione nel 2009 dimostra che, ”introducendo requisiti obbligatori per i dispositivi che utilizzano acqua sarebbe possibile realizzare notevoli risparmi”. Basti pensare che se questi requisiti fossero inclusi nei dispositivi domestici che utilizzano acqua il consumo idrico totale si ridurrebbe del 19%, pari ad un taglio del 3,2% del volume di acqua estratto ogni anno nell’Ue. Senza contare che riducendo il consumo idrico di rubinetti, docce e vasche, si potrebbe anche tagliare del 20% il fabbisogno di energia necessaria per riscaldare l’acqua.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.