Cotechino e fratello zampone: 5 secoli di storia

Le due eccellenze gastronomiche, che allietano le tavole degli italiani durante le feste , videro la luce 500 anni fa nelle terre modenesi. Si deve ringraziare l’ingegnosità del popolo di Mirandola che, per sottrarre i maiali al nemico invasore, ne insaccarono le carni macinate nella cotenna e nelle zampe: un’astuzia che oggi ci consente ancora di gustare queste due prelibatezze, orgogliosi della loro italianità. Dopo 5 secoli i due illustri insaccati sono ancora preparati secondo la ricetta di un tempo, con in piu’ la garanzia della certificazione IGP, che assicura che lo Zampone Modena e il Cotechino Modena siano proprio quelli nati dalla sapiente miscela di carni e aromi in uso nel lontano Rinascimento. 500 anni di Zampone e Cotechino. Sulle nostre tavole il 3% in più di Zamponi e Cotechini Modena. Gli italiani a tavola hanno sempre più voglia di gusto e tradizione e, quando si tratta di zampone e cotechino, scelgono il marchio IGP. Ricerche di mercato testimoniano infatti che il 70% dei consumatori predilige i precotti certificati (dati IRI Infoscan).
Nel 2010 le vendite hanno confermato il trend positivo degli ultimi anni: il Cotechino Modena ha registrato un + 4% rispetto all’anno precedente, mentre lo Zampone Modena è cresciuto dell’1,3%. Complessivamente sono state consumate quasi 5.000 tonnellate di prodotti certificati. I dati mensili di vendita mostrano che, mentre lo Zampone Modena si conferma simbolo delle festività natalizie, il Cotechino Modena viene consumato sempre più spesso anche al di fuori dei mesi freddi: infatti nel periodo gennaio-agosto le vendite sono aumentate di oltre il 25%.
programma festeggiamenti
PIAZZA XX SETTEMBRE A MODENA
ORE 10.00 SALUTO DEL SINDACO DI MODENA GIORGIO PIGHI
DALLE ORE 10 E PER TUTTO IL GIORNO – PIAZZA XX SETTEMBRE A MODENA
“DENTRO LO ZAMPONE. SE LO CONOSCI LO MANGI” A CURA DI KOINÉ – TEATRO SOSTENIBILE
Degustazioni, incontri, rappresentazioni teatrali, annullo speciale filatelico.
Il 3 dicembre il cuore del centro storico di Modena verrà coinvolto in una serie di iniziative dedicate alle Celebrazioni del 500° dello Zampone. Fulcro delle attività sarà l’“Accampamento”, struttura ottagonale polifunzionale allestita in Piazza XX Settembre, con un palcoscenico centrale rotante, dal quale partiranno – nell’arco di tutta la giornata – diverse iniziative, oltre a degustazioni teatralizzate di zampone, messe in scena di monologhi sul maiale, presentazioni ai giornalisti e al pubblico, e così via, il tutto in una costante interazione con il pubblico includendo scene interpretate da attori e momenti d’intrattenimento.
All’interno dell’ottagono tre attori-salumieri e un vero salumiere, realmente impegnati a lavorare carni con coltelli e macinatori, raccontano, cantano e mostrano al pubblico la filiera produttiva dello zampone e le operazioni preparatorie alla sua cottura.
Per la giornata del 3 dicembre verrà allestito presso la tensostruttura di Piazza XX Settembre uno stand delle Poste per permettere di apporre un annullo Filatelico appositamente realizzato in occasione del Cinquecentenario dello Zampone.
DALLE ORE 9.00 ALLE 13.00 E DALLE 16.00 ALLE 18.00 – MERCATO ALBINELLI
Sempre sabato 3 dicembre, a partire dalla mattina (nel momento di maggior afflusso), all’interno del Mercato Albinelli, il mercato coperto storico di Modena, sarà allestita una finta bancarella gestita da attori, cantanti e musicisti. Durante l’orario d’apertura del mercato, questi lo animeranno offrendo lo zampone, suonando e cantando canzoni dedicate al maiale e offrendo le più svariate informazioni sulle Celebrazioni del 500°. Si punterà a ricostruire, per quanto possibile, alcuni aspetti legati al banco di macelleria come poteva essere nel cinquecento.
ORE 11.00 PIAZZA XX SETTEMBRE
Presentazioni di ricette a base di zampone e cotechino, presentate dagli chef del circuito Modena a Tavola.
ORE 15.00 PIAZZA XX SETTEMBRE – SFILATA STORICA DELLO ZAMPONE
Verranno ricostruite teatralmente scene sulla storia della nascita dello zampone che risale all’assedio di Mirandola del 1511 e su altre vicende legate alla città e ai 500 anni di vita di questo prodotto, abbracciandone trasversalmente l’universo delle valenze rurali, sociali, culturali e gastronomiche.A questo scopo, nel pomeriggio, è prevista una Sfilata Storica dello Zampone (in collaborazione con l’Associazione “Dama Vivente”) che rievoca il 3 dicembre del 1511 quando i cittadini di Mirandola, sfuggiti con una sortita notturna all’assedio della loro città, raggiungono Modena per chiedere aiuto e offrire, in cambio, una cospicua fornitura di zamponi e cotechini.
ORE 16.00 SHOW COOKING CON IL MAESTRO BOTTURA
Intorno alle 16, la piazza si animerà in modo particolare: il grande chef modenese Massimo Bottura, interlocutore principe sulla cultura gastronomica del prodotto, con la sua squadra di cuochi e 8 sfogline sarà l’artefice di un Evento mai realizzato: la preparazione in piazza di “Ravioli allo Zampone e Lenticchie”. In piazza sarà stesa la sfoglia e saranno cotti i ravioli in vapori di lambrusco, e alcuni fortunati presenti potranno assaggiare questa creazione offerta ai modenesi e al Comune di Modena da uno dei più grandi Chef al mondo.
MENU’ SPECIALI A BASE DI ZAMPONE
Circa 10 ristoranti modenesi del circuito di Modena a Tavola inseriranno nella propria offerta, nelle giornate del 3 e del 4 dicembre 2011, piatti speciali a base di zampone e cotechino come protagonisti dei loro menù.
ORE 21.30 SERATA DEDICATA ALLO ZAMPONE MODENA
FORUM MONZANI: SHOW DI CLAUDIO LAURETTA. CONDUCE LA SERATA ANDREA BARBI.
La sera dello stesso sabato 3 dicembre si terrà presso il Forum Monzani uno spettacolo ad ingresso libero del comico Claudio Lauretta, nel corso della quale, accanto a momenti di puro spettacolo, non mancherà un costante riferimento allo Zampone Modena Igp, interpretando in chiave moderna e diversificata i suoi peculiari attributi di tradizione e innovazione.
La serata sarà condotta dal noto presentatore locale Andrea Barbi, che intratterrà la platea, prima dello spettacolo di Lauretta, con un “mini” viaggio ironico nella lingua e nella tradizione modenese legate al cotechino e allo zampone, come di consueto fa nelle sue trasmissioni.
CASTELNUOVO RANGONE 4 dicembre 2011
“SUPERZAMPONE 2011”
Il tradizionale appuntamento organizzato a Castelnuovo Rangone dall’Ordine dei Maestri Salumieri di Modena, sarà l’ideale conclusione del complesso di Eventi ed iniziative sopra descritto.
Come ogni anno, verso le 12 farà la sua comparsa nella piazza di Castelnuovo lo zampone gigante, la cui preparazione e cottura impiega ben tre giorni. Lo zampone, circa 3 metri di lunghezza per un metro di diametro e 942 kg. di peso, verrà cotto in un’enorme zamponiera di acciaio inox lunga 4 metri, per poi essere “esposto” a mezzogiorno, a cottura ultimata, sul palco appositamente allestito, e venir quindi distribuito gratuitamente a tutti i presenti, accompagnato da Lambrusco e “fagioloni”.
Per i prodotti della salumeria, i festeggiamenti per i 500 anni del cotechino, anche per questo una delle igp piu’ pregiate del modenese.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.