Credito: agricoltura -4% in 1 trimestre, crollo al sud

agroindustriaProsegue nel primo trimestre 2013 la stretta creditizia ai danni delle imprese agricole, con un’ulteriore contrazione del 4%, pari a circa 20 milioni di euro in meno rispetto allo stesso periodo del 2012; un trend negativo dovuto però solamente al Mezzogiorno. Lo rileva l’Ismea, secondo cui le aziende del Sud e delle Isole hanno visto crollare i finanziamenti bancari rispettivamente del 42% e del 30%, mentre nel Centro e nel Nord il trend è positivo con +15% e +5%. Oggi, infatti, spiega Ismea, le aziende del Nord intercettano il 72% del credito complessivo, mentre il Mezzogiorno e le Isole solo il 14%, nonostante il maggior numero di imprese agricole presenti sul territorio. Relativamente alle finalità dei finanziamenti calano i prestiti per la gestione corrente e per la ristrutturazione, mentre aumentano quelli destinati agli investimenti la cui quota supera l’80%; un segnale incoraggiante, sottolinea l’Istituto, che dimostra la presenza di un nucleo di aziende virtuose capaci di guardare al futuro con ottimismo. Tra i motivi che scoraggiano le aziende a rivolgersi alle banche emerge la richiesta di garanzie sempre più gravose, l’innalzamento dei tassi di interesse e l’allungamento dei tempi di istruttoria e procedurali.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.