CremonaFiere, il formaggio italiano e’ “globale”

parmigiano 1Il formaggio italiano e’ sempre piu’ amato e apprezzato nel mondo. Oltre al Parmigiano Reggiano DOP e al Grana Padano DOP, che coprono il 75% dell’export italiano di formaggi di origine protetta, anche il provolone, il pecorino e il Gorgonzola sono prodotti ricercati e amati in molti Paesi e adesso anche in continenti assai lontani. Di questi temi e dei problemi del comparto lattiero caseario si parla alla 68esima Fiera Internazionale del Bovino da Latte, inaugurata ieri a Cremona dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. “Siamo i primi esportatori al mondo di formaggi oltre che di vini – afferma Antonio Piva, Presidente di CremonaFiere – L’aspetto promozionale dei nostri prodotti agroalimentari all’estero non puo’ limitarsi, pero’, a uno spot pubblicitario ma deve essere il frutto di un’azione culturale concertata e costante fatta di divulgazione, coltivazione delle relazioni, presentazioni, ecc. Spesso tanti nostri prodotti di eccellenza stentano ad affermarsi sul mercato internazionale mentre prodotti piu’ dozzinali si vendono meglio grazie a una forte e mirata strategia di marketing”. Il Provolone e’ molto amato soprattutto dagli spagnoli che ne importano le maggiori quantita’. Solo tra gennaio e luglio 2013 l’Italia ha venduto oltre 700 tonnellate di Provolone alla Spagna. Un gusto che trova riscontro anche nel palato dei tedeschi (+5,1% di export e circa 430 tonnellate nei primi sette mesi di quest’anno) e dei francesi con consumi stabili intorno alle 400 tonnellate. Oltre oceano il consumo di provolone italiano sta crescendo a ritmi sostenuti (+19,3%) in Australia dove sempre nei primi sette mesi del 2013 ne sono state vendute quasi 300 tonnellate. Uno dei formaggi preferiti da tedeschi e francesi e’ sicuramente il Gorgonzola DOP. L’Italia ha esportato tra gennaio e luglio 2013 oltre 9000 tonnellate di Gorgonzola e piu’ della meta’ sono arrivate in Germania e Francia. E proprio in Francia per la prima volta nel 2011 i consumi di formaggi italiani hanno superato i consumi di formaggi francesi in Italia. Anche olandesi e inglesi sono degli ottimi consumatori di questo formaggio mentre i polacchi lo stanno apprezzando sempre piu’ con ritmi d’importazione in crescita di oltre il 20% nei primi sette mesi di quest’anno. I gusti degli americani in materia di formaggi si stanno allargando oltre i confini dell’ormai famoso cheddar, sempre piu’ verso il Fiore Sardo e il Pecorino, i quali assorbono il 62% delle esportazioni di questo prodotto, cioe’ quasi 4700 tonnellate. La Fiera Internazionale del Bovino da Latte, che culminera’ sabato con gli Stati Generali del Latte alla presenza del Ministro delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo, mette in evidenza anche le potenzialita’ dei formaggi italiani nei Paesi cosiddetti emergenti. I messicani, avvezzi a gusti piu’ saporiti, stanno scoprendo il provolone piccante piuttosto che la toma piemontese e la fontina. O nella lontana Indonesia dove si sta affacciando il pecorino italiano. Cosi’ come in Corea del Sud piacciono i formaggi a pasta dura, Grana e Parmigiano reggiano in testa. (AGI)

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.