Cremonini: dopo il riacquisto da Jbs i lavoratori regalano un’ora di stipendio

I lavoratori dello stabilimento Cremonini di Ospedaletto lodigiano, il più grande macello d’Europa, si autoriducono di un’ora lo stipendio “per dimostrare la vicinanza e la stima per la scelta coraggiosa compiuta”. Lo scrivono in una lettera indirizzata al fondatore Luigi Cremonini, dopo che il gruppo ha riacquistato dai brasiliani di Jbs il 50% di Inalca, riprendendo così il controllo completo della ‘storica’ società del comparto carne. L’operazione da 218 milioni di euro conclusa nei giorni scorsi è
stata finanziata da un pool di banche e probabilmente Cremonini rifiuterà l’offerta ma i lavoratori, le Rsu, i presidenti delle cooperative ‘interne’ del maggiore stabilimento Cremonini, in tutto circa 600 persone, scrivono di essere orgogliosi di “un imprenditore italiano che continua a credere e investire in Italia”. Anche “come lavoratori siamo orgogliosi della scelta fatta – si legge nella lettera – in quanto il progetto continua a dare stabilità occupazionale e ci consente di giocare ancora un ruolo da protagonisti”. (ANSA).
(foto tratta da www.cremonini.it)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.