Crisi: Coldiretti, italiani tagliano spesa del 57%

formaggi3Per effetto del crollo del potere di acquisto il 57 per cento degli italiani e’ stato costretto per risparmiare a scegliere a prodotti piu’ economici nel largo consumo. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti in occasione della diffusione dei dati Istat sul reddito e risparmio delle famiglie, sulla base dei dati Nielsen relativi al secondo trimestre 2013 dai quali si evidenzia anche che il 68 per cento dei consumatori ha tagliato sull’abbigliamento e il 43 per cento usa meno l’auto.
A preoccupare – sottolinea Coldiretti – e’ l’effetto recessivo che il calo del potere di acquisto sta provocando sull’intera economia che rischia peraltro di essere alimentato dal recente aumento dell’aliquota Iva. Sei italiani su dieci – continua Coldiretti – hanno tagliato le spese per l’alimentazione che ha raggiunto il livello piu’ basso degli ultimi venti anni. Nel 2013 il crollo e’ proseguito con le famiglie italiane che hanno tagliato gli acquisti per l’alimentazione, dall’olio di oliva extravergine (-9 per cento) al pesce (-13), dalla pasta (-9) al latte (-8), dall’ortofrutta (-3) alla carne, sulla base delle elaborazioni su dati Ismea-Gfk Eurisko relativi ai primi otto mesi dell’anno che – conclude la Coldiretti – fanno registrare complessivamente un taglio del 4 per cento nella spesa alimentare delle famiglie italiane.(AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.