Crisi: Coldiretti,tagli famiglie su cibo (-3%) e salute (-2, 2%)

spesa1
Le famiglie italiane sono state costrette a tagliare addirittura le spese anche sul cibo (-3 per cento) e sulla sanita’ (-2,2 per cento) nell’ultimo anno.
E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat in occasione della diffusione delle previsioni per l’economia italiana nel 2013-2014. Per effetto della diminuzione del reddito disponibile continuera’ la riduzione di spesa delle famiglie che ha colpito principalmente il vestiario e le calzature (-10,2 per cento), i trasporti (-8,5 per cento), l’acquisto di elettrodomestici e mobili (-5,8 per cento) ma in generale ha riguardato tutti i beni e servizi, dalle comunicazioni (-4,8 per cento) alla cultura (-4,7 per cento). A preoccupare e’ il fatto che in Italia ben sette famiglie su dieci (71 per cento) hanno modificato la qualita’ e la quantita’ dei prodotti acquistati. Il risultato e’ che – sottolinea la Coldiretti – piu’ di un italiano su 10 (12,3 per cento) non e’ piu’ in grado di sedersi a tavola con un pasto adeguato in termini di apporto proteico almeno una volta ogni due giorni con conseguenze gravi anche per la salute. Il peggioramento della qualita’ dei prodotti alimentari acquistati dagli italiani per l’aumento della presenza di cibi low cost realizzati con ingredienti di bassa qualita’ e’ pericoloso poiche’ oltre un certo limite – conclude la Coldiretti – sul cibo non e’ possibile risparmiare se non si vuole mettere a rischio la salute. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.