Crisi, domani prende il via la mobilitazione dell’agricoltura toscana

agricoltura generica5
Partira’ dal Porto di Livorno la mobilitazione generale dell’agricoltura toscana, organizzata da Confagricoltura, Cia, Legacoop agroalimentare e Confcooperative – Fedagri. La mobilitazione, che proseguira’ per tutto il mese di novembre in tutto il territorio regionale, mira ad ottenere un cambiamento di rotta delle istituzioni, dal Governo locale, in primis, fino alle amministrazioni regionali e locali nei confronti dell’agricoltura. In particolare, mercoledi’ 11 e’ in programma una manifestazione davanti alla sede del Consiglio regionale a Firenze. Il settore, afferma una nota delle organizzazioni – sta vivendo la crisi piu’ grave degli ultimi 20 anni, che nell’anno in corso si e’ ulteriormente aggravata. Il sit-in e’ in programma dalle ore 12 presso piazza del Pamiglione (ingresso Porto Mediceo), con gazebo in cui gli organizzatori incontreranno le istituzioni locali, i parlamentari della circoscrizione, i consiglieri regionali e la stampa. Il settore deve fare i conti alla coincidenza fra crisi di mercato, dei prezzi e i pessimi risultati dell’annata produttiva, stanno mettendo a rischio la tenuta delle aziende, delle cooperative e di tutto l’indotto. ”L’agricoltura e’ in pericolo ma il Governo pensa ad altro”, sottolineano gli organizzatori, constatando che il crollo dei prezzi dei prodotti, l’aumento dei costi di produzione, e il calo dei redditi delle imprese del 20% dal 2000 ad oggi. La mobilitazione sara’ ”civile, unitaria, autonoma – dicono Confagricoltura, Cia, Legacoop e Confcooperative – a sostegno delle imprese agricole e delle cooperative per il rilancio del settore, perche’ vogliamo un’agricoltura di qualita’, piu’ competitiva ed innovativa, e diciamo ‘no’ con forza e fermezza alle illusioni del protezionismo e alla chiusura corporativa”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.