Crisi idrica in Romagna: Ridracoli al di sotto della soglia di attenzione

L’invaso di Ridracoli ha raggiunto oggi un volume pari a 7 milioni e 650 metri cubi, al di sotto della soglia di attenzione fissata dalla Protezione civile a 9 milioni di metri cubi. E’ quanto emerso dal
monitoraggio delle fonti di approvvigionamento e dei consumi idrici che la Protezione Civile regionale sta effettuando in accordo con il Tavolo di Coordinamento regionale.
L’Agenzia regionale di Protezione Civile ha pertanto inviato oggi una
circolare con cui chiede ai Sindaci delle Province di Ravenna,
Forlì-Cesena e Rimini di valutare la necessità di adottare ordinanze per
ottimizzare l’uso dell’acqua potabile, sia sul versante delle attività
industriali, commerciali e di servizio sia attraverso utilizzi virtuosi
e limitazioni, ad esempio, al lavaggio di cortili e piazzali, automobili
e all’innaffiatura di giardini, orti e prati.
Il provvedimento rientra nel piano di azioni e interventi di protezione
civile approvato lo scorso 5 ottobre dal Tavolo di coordinamento
regionale per la crisi idrica (di cui fanno parte, oltre alla Protezione
civile, le Direzioni Ambiente e Sanità della Regione, Arpa, le Province
di Rimini, Ravenna e Forlì-Cesena e Romagna Acque, Hera spa) ed è
previsto nell’ambito della dichiarazione di stato di attenzione per le
province romagnole emanato il 27 settembre scorso.
In parallelo, proseguono le attività di contenimento graduale dei
prelievi dall’invaso di Ridracoli (mediante l’impiego di due
potabilizzatori in provincia di Forlì-Cesena e Ravenna); la riduzione
delle pressioni nelle reti idriche e il progressivo utilizzo dei campi
pozzi della Romagna la cui riserva d’acqua non è stata intaccata dal
2010. Il Tavolo di coordinamento regionale per la crisi idrica si riunirà il
prossimo 26 ottobre per valutare, anche sulle base delle previsioni
meteo formulate da Arpa Simc, l’evoluzione della situazione idrica in
Romagna e i provvedimenti da adottare.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.