Crisi: il 50% delle imprese perdute sono in ambito agricolo


Oltre la metà delle imprese andate perdute in Italia nel primo trimestre sono agricole, per un totale di 13.335 realtà. E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento ai dati divulgati da Unioncamere relativi alle aperture e chiusure di imprese nel primo trimestre 2012. Un calo su cui pesano non solo le difficoltà di mercato, ma anche l’aumento dei costi e la stretta creditizia. A marzo i prezzi pagati agli agricoltori, sottolinea la Coldiretti, sono scesi del 2,3% rispetto allo scorso anno, mentre si è verificato un aumento dei costi a partire dal gasolio rincarato del 44%. Il credit crunch ha colpito anche i campi dove 6 imprese agricole su 10 hanno difficoltà ad accedere al credito, con il costo del denaro in agricoltura che ha raggiunto il 6%, superiore del 30% rispetto a quello medio del settore industriale.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.