Crisi: il 60% degli italiani guarda alla convenienza, ma ama qualità, freschezza e bio

Gli italiani nel fare la spesa cercano la qualità e preferiscono i cibi freschi (74%) ma a causa della crisi sono anche molto attenti ai costi: il 63% confronta spesso i prezzi degli alimenti e solo qualche volta si concede la gratificazione di un prodotto più caro. E’ quanto emerge dall’indagine trnd Italia, società di marketing che ha chiesto alla community iscritta al suo sito di raccontare le abitudini in cucina. Il segreto di un buon piatto non è solo la mano dello chef, ma gli ingredienti. Gli italiani lo sanno – sottolinea trnd Italia – e in tempi di ristrettezze economiche, pur dichiarandosi disponibili (42%) a pagare di più per ingredienti di prima qualità, cercano di trovare il miglior compromesso tra prezzo e qualità (54%). Per il 21% degli intervistati l’analisi dei prezzi è addirittura il principale criterio di scelta per l’acquisto. Solo l’1% non fa caso al prezzo e riempie il carrello ‘a cuor leggero’. Nonostante la frenesia dei ritmi di vita, gli italiani riescono ancora a dedicare tempo alla cucina: il 43% si mette ai fornelli più volte al giorno. Per il 94% del campione, inoltre, cucinare è un piacere e infatti un italiano su tre (31%) possiede oltre 10 libri di ricette e il 72% si cimenta nella preparazione di piatti in base a indicazioni trovate su riviste e giornali. Tramontato il mito della cucina continentale (solo il 10% si ispira ai sapori della gastronomia francese e tedesca) l’indagine trnd Italia rivela come i sapori del bacino mediterraneo (cucina greca, turca, spagnola) rappresentino stimoli interessanti per il 23% degli intervistati; il 19% guarda inoltre con interesse alla cucina orientale (asiatica, araba e africana). Cresce infine l’attenzione al biologico: il 60% degli intervistati mette prodotti bio nel carrello. (ANSA)

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.