Crisi: prosciutti dop addio, -615 mila maiali in 2013

prosciutto ParmaIn Italia sono sempre meno gli allevamenti di maiali, solo nell’ultimo anno mancano ‘alla conta’ 615 mila animali, per la concorrenza subita dalla carne di bassa qualità importata dall’estero. Il rischio è dunque quello di veder scomparire in futuro dalla tavola prodotti d’eccellenza come il prosciutto di San Daniele, quello di Parma, il culatello di Zibello e la coppa piacentina che peraltro hanno già sofferto a causa della crisi un calo di produzione del 10% a partire dal 2008. E’ Coldiretti a lanciare l’allarme sul futuro di uno dei settori di punta della produzione agroalimentare nazionale che nel complesso vale 20 mld di lire. La chiusura forzata degli allevamenti – spiega Coldiretti – è stata causata dall’impossibilità di coprire i costi di produzione per i bassi prezzi provocati dalle importazioni. In Italia due prosciutti su tre provengono da maiali allevati in Olanda, Danimarca, Francia, Germania e Spagna, senza che questo venga evidenziato chiaramente in etichetta vista la mancanza dell’ obbligo di indicazione. Un inganno per i consumatori – osserva Coldiretti – e un danno per gli allevatori italiani impegnati a rispettare rigidi disciplinari di produzione per realizzare carne di altissima qualità penalizzata anche da giochi speculativi per il fatto che da mesi i macellatori disertano l’apposita “Borsa del maiale” di Mantova dove viene fissato ogni giovedì il prezzo di riferimento nazionale. Senza un prezzo di riferimento il rischio per gli allevatori è quello di rimanere incastrati nel gioco al ribasso del mediatori. Sotto accusa – aggiunge Coldiretti – anche “gli insostenibili squilibri nella distribuzione del valore dalla stalla alla tavola: per ogni 100 euro spesi dai cittadini in salumi ben 48 euro restano in tasca alla distribuzione commerciale, 22,5 al trasformatore industriale, 11 al macellatore e solo 18,5 euro all’allevatore”. In altre parole, mentre in media all’allevatore i maiali sono pagati circa 1,4 euro al chilo, il consumatore spende oltre 23 euro al chilo per il prosciutto Dop. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.