Croazia: stop agli acquisti di latte. Aflatossine troppo alte

mungitura 1Il maggiore produttore e distributore di latte e latticini in Croazia, la Dukat, parte della Lactalis francese, ha deciso oggi di sospendere temporaneamente l’acquisto di latte fresco da 180 fattorie croate dopo che alcuni test hanno mostrato la presenza di una sostanza tossica e cancerogena. L’aflatossina, sostanza prodotta da specie fungine che si trovano in mangime a base di grano, è stata rilevata negli ultimi giorni a livelli più alti di quelli consentiti in alcune partite di latte a lunga scadenza in Croazia. Dopo test più ampi la presenza della sostanza cancerogena è stata confermata nel latte proveniente da ben 180 fattorie. “Siamo consapevoli delle possibili conseguenze di questa decisione per i produttori diretti e per la nostra azienda, ma siamo stati costretti a sospendere gli acquisti per garantire la qualità dei prodotti”, ha spiegato il presidente del cda della Dukat, Alen Fontana. L’azienda ha annunciato che riprenderà le ordinazioni appena i produttori saranno in grado di consegnare latte fresco in conformità con tutte le norme sanitarie. Secondo Dukat l’aflatossina è finita nel latte per l’uso di “mangime non appropriato”, e la settimana prossima saranno ripetuti i test. La sostanza è stato trovata anche in alcune partite di latte in vendita in altri paesi della regione, come Serbia, Bosnia-Erzegovina e Montenegro. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.