Crollano le produzioni di grano duro

grano trebbiaturaUna perdita di circa il 45% rispetto alla campagna precedente. E’ il quadro sulla produzione di frumento duro illustrato dal Coordinamento cereali, costituito da Confagricoltura, Cia, Copagri, Fedagri-Confcooperative e Legacoop Agroalimentare, al ministero dell’Agricoltura. I motivi di questo crollo delle produzioni sono da ricercarsi nell’andamento climatico e nelle minori superfici investite a causa dell’andamento di mercato durante le operazioni di semina. Produrre 1 ettaro di grano duro costa infatti al produttore oltre 900 euro a fronte di ricavi che non superano i 570.
Per effetto di questi dati nella prossima campagna di commercializzazione si dovrebbe assistere ad un mercato piu’ sostenuto della precedente. La domanda sara’ piu’ pressante dell’offerta, in considerazione del fatto che i fabbisogni interni dell’industria molitoria superano i 5,4 milioni di tonnellate, mentre le disponibilità si stimano in poco piu’ di 3,6 milioni di tonnellate.
Fa registrare, invece, una sostanziale tenuta il frumento tenero che in Italia, dopo decenni, supera abbondantemente la produzione di frumento duro.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.