“Crollati”… gli alberi di Natale

albero nataleE’ stato un 25 dicembre con pochi alberi di Natale nelle case delle famiglie italiane. In molti hanno rinunciato ad uno dei simboli più tradizionali del Natale. E pazienza se non è stato possibile deporre i regali sotto l’albero.
Confagricoltura stima che circa 2 milioni e mezzo di famiglie che acquistavano l’albero “vero” per l’addobbo, quest’anno non lo abbiano fatto. La crisi economica si è fatta sentire anche in questo settore.
Che le vendite degli alberi natalizi fossero in forte calo si era già percepito nella festività dell’Immacolata l’8 dicembre, giorno in cui tradizionalmente i consumatori procedono all’acquisto delle piante. Nonostante l’approssimarsi del fatidico appuntamento, alle oltre mille aziende vivaistiche che coltivano alberi di Natale non sono arrivati ordini dai garden, dai negozi, dalla GDO. Il mercato sembrava in attesa e i vivaisti hanno sperato negli ordini last minute dei dettaglianti che sono arrivati solo in parte e molto a singhiozzo.
Il crollo delle vendite – sottolinea Confagricoltura – è arrivato al 70%. Solo i vivai che vendono direttamente ai consumatori con una clientela affezionata sono riusciti a limitare la diminuzione degli ordini al 20-30%.
Ha pesato la crisi economica, ma anche il fatto che molti garden abbiano preferito, a quelle dei vivai italiani, piante d’importazione dall’est europeo, di scarsa qualità e praticamente impossibili da piantare dopo le feste.
(fonte confagricoltura)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.