Crollo prezzi Olio, Coldiretti: non è dovuto a calo consumi

“Il crollo dei prezzi alla produzione del 19% nel primo trimestre del 2012 è dovuto al fatto che viene spacciato come Made in Italy olio di oliva importato e non certo al crollo dei consumi che, al contrario, in Italia sono aumentati del 4,2%, mentre la produzione si è ridotta addirittura del 6% nell’ultima raccolta”. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare l’allarme del Financial Times sul crollo dei prezzi dell’olio di oliva ai minimi da 10 anni. “La crisi di mercato dell’olio di oliva è una realtà le cui motivazioni per l’Italia vanno però ricercate – sottolinea la Coldiretti – nella mancanza di trasparenza sulla provenienza dell’olio di oliva in vendita. L’arrivo di olio di oliva straniero in Italia ha raggiunto il massimo storico di 584mila tonnellate e ha superato la produzione nazionale, in calo nel 2011 a 483mila tonnellate. Oggi la maggioranza delle bottiglie di olio proviene da olive straniere senza che questo sia sempre chiaro ai consumatori”. L’Italia è il primo importatore mondiale di olio che per il 74% arriva dalla Spagna, il 15% dalla Grecia e il 7% dalla Tunisia. Nel 2011 – continua Coldiretti – si è verificato un ulteriore aumento del 3% nelle importazioni di olio di oliva dall’estero che sono quasi triplicate negli ultimi 20 anni (+163%), sommergendo di fatto la produzione nazionale, che sarebbe peraltro quasi sufficiente a coprire i consumi nazionali. “Sulle bottiglie di extravergine in vendita, ottenute da olive straniere è quasi impossibile, nella maggioranza dei casi, leggere scritte chiare circa la composizione e la provenienza degli oli. La scritta è in molti casi, difficilmente leggibile” denuncia l’organizzazione agricola sottolineando che spesso invece i prodotti in vendita “riportano con grande evidenza immagini, frasi o nomi che richiamano a un’italianità ingannevole”. Proprio per superare queste difficoltà era stato firmato nell’agosto 2011 il decreto “Norme in materia di leggibilità delle informazioni inerenti l’origine dei prodotti alimentari” che, “a distanza di quasi un anno, non è stato ancora pubblicato e anzi, sembra essere sparito nel nulla” afferma la Coldiretti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.