Cuba: la produzione di zucchero crolla ai livelli di 105 anni fa


Si aggrava la crisi dell’agricoltura cubana: la produzione dello zucchero e’ crollata quest’anno ai livelli di 105 anni fa, mentre la meta’ delle terre incolte non e’ stata ancora consegnata un anno e mezzo dopo l’entrata in vigore della legge varata dal governo di Raul Castro. La raccolta dello zucchero di canna e’ ”pessima” in quanto a produzione ed efficienza, ha scritto Granma, l’organo ufficiale del Partito comunista cubano (Pcc), due giorni dopo la destituzione del ministro dello zucchero Luis Manuel Avila per ”deficienze nel suo lavoro”. Dal 1905, quando la produzione e’ stata di 1,2 milioni di tonnellate di zucchero, ”non si registrava una campagna zuccheriera cosi’ povera”, secondo Granma. Negli anni 90 la produzione di zucchero, una volta locomotrice dell’economia dell’isola, e’ arrivata ai 7,8 milioni di tonnellate. Allo scopo di diminuire le importazioni di alimenti (l’80% di quello che il Paese consuma) il governo ha approvato nel 2008 la consegna in usufrutto delle terre incolte, circa il 55% dell’isola. Ma ancora il 50% delle terre non e’ stato consegnato, secondo Granma, che in passato ha attribuito a problemi burocratici la lentezza del processo. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.