Da 1 euro di spesa al contadino restano solo 17 centesimi


Per ogni euro speso dagli italiani per l’acquisto di alimenti, oltre la meta’ (il 60%) va alla distribuzione commerciale, il 23% all’industria di trasformazione e solo il 17% a remunerare il prodotto agricolo. E’ quanto emerge dall’analisi presentata nell’assemblea nazionale della Coldiretti, dalla quale si evidenzia che il prezzo di un prodotto aumenta piu’ di cinque volte dal campo alla tavola, per colpa delle distorsioni e delle speculazioni lungo la filiera. I nuovi poteri forti della filiera agroalimentare, come la grande distribuzione commerciale – prosegue Coldiretti -, sfruttano il loro potere di mercato nei confronti degli agricoltori, che in molti casi non riescono a coprire i costi di produzione: e’ quindi necessario un intervento nei confronti di un comportamento commerciale lesivo della concorrenza. A questo ”strapotere contrattuale” della Gdo la Coldiretti si dice pero’ ”impegnata a reagire direttamente”, con il progetto operativo per una ‘Filiera agricola tutta italiana’ che ha come obiettivo ”di sostenere il reddito degli agricoltori eliminando le distorsioni e tagliando le intermediazioni”. Coldiretti sottolinea come il progetto abbia gia’ prodotto risultati concreti: dal via al piu’ grande circuito europeo di Farmers market, alla nascita con Consorzi Agrari d’Italia (Cai) della prima e piu’ importante holding italiana degli agricoltori, dalla commercializzazione della prima pasta dei coltivatori italiani all’avvio della prima e piu’ grande società di trading europea dei cereali di proprietà degli agricoltori, dalla sottoscrizione del maggior contratto europeo di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili da biomasse tutte italiane all’accreditamento di circa mille nuovi punti di vendita diretta di Campagna Amica al mese. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.