Da domani Presepi in mostra. Marrazzi e Fiorello tra le statuine napoletane

Si avvicina il ponte dell’Immacolata e già fervono i preparativi in vista del Natale. Domani a Roma sarà inaugurata la tradizionale esposizione ‘100 Presepi’, quest’anno alla 36ma edizione, nella Basilica di S. Maria del Popolo, mentre a Napoli, in via San Gregorio Armeno, la celebre strada degli artigiani del presepe, famosa in tutto il mondo per le innumerevoli botteghe dedicate all’arte presepiale, già sono state confezionate le statuette delle ultime star del momento: il tecnico Mazzarri e Fiorello.
A Roma saranno in mostra da domani all’8 gennaio 2012, nelle sale del Bramante in piazza del Popolo, 178 presepi realizzati con tecniche e materiali tra i più svariati: terra e fango, strumenti musicali, ritagli di giornale, chiodi viti e bulloni, cravatte, fiammiferi, perle, sassi e altro ancora. L’inaugurazione avverrà proprio nella giornata di sabato nella Basilica di Santa Maria del Popolo e la cerimonia sarà allietata dal presepe vivente sul tema dell’Unità d’Italia in onore dei 150 anni dell’Unità interpretato dai bambini della scuola dell’Infanzia: sfileranno lungo le navate dalla Basilica tutte le regioni d’Italia rappresentate dai piccoli di 3 e 4 anni. La mostra ‘100 presepi’ rimarrà aperta tutti i giorni compresi i festivi dalle ore 9,30 alle 20 fino all’8 gennaio.
Anche Piazza San Pietro è entrata già in pieno clima natalizio: è cominciata, infatti, la costruzione del tradizionale presepe che ormai, da quasi trent’ anni, per decisione di Giovanni Paolo II, viene realizzato in occasione delle feste di Natale dinanzi alla basilica vaticana. Gli operai del Governatorato hanno cominciato ad allestire la struttura davanti all’obelisco, in direzione di via della Conciliazione. Per consentire i lavori, l’area è stata appositamente recintata. Il presepe, che per dimensioni è una vera e propria casa a due piani, sarà affiancato dall’ altrettanto tradizionale abete natalizio. L’usanza del presepe in Piazza San Pietro, molto amata dai romani e dai pellegrini che arrivano in Vaticano, si ripete dal 1982, quando per la prima volta l’allestimento fu voluto da papa Wojtyla. L’inaugurazione avverrà il 24 dicembre, come ormai da tradizione, alla presenza di Benedetto XVI.
In piena attività anche i maestri dell’arte presepiale napoletana che all’ultima ora hanno aggiunto nuovi particolari, e nuove figure, ai tradizionali presepi.
Dopo il successo dell’altra sera contro il Manchester City, Walter Mazzarri, il tecnico azzurro si e ‘conquistato’ un posto speciale: nella bottega del maestro Marco Ferrigno, a via San Gregorio Armeno, alla statuina dell’allenatore è stata aggiunta l’aureola. Il tecnico toscano è rappresentato con abito scuro, camicia bianca, cravatta della società ed in testa ha la tipica corona che compare nelle statue raffiguranti i santi. Anche il Fiorello dei record d’ascolti esordisce tra i vip trasformati in ‘pastori del presepe’ a via San Gregorio Armeno. Lo showman in versione terracotta è stato realizzato da Genny Di Virgilio. Fiorello, che sugli scaffali ha preso posto tra attori, sportivi e politici protagonisti dei fatti del 2011, ha la giacca di scena con i lustrini come quella indossata nello spettacolo di Rai1.
I presepi del Trentino, frutto dell’antica tradizione artigianale locale, approdano in Terra Santa, culla della cristianità. Saranno Betlemme e Gerusalemme le città in cui i maestri scultori di Tesero allestiranno la Natività per le prossime festività di fine anno, dopo averlo già fatto in Piazza San Pietro nel 2006 e 2007, a Cracovia nel 2008, all’Aquila nel 2009 e ad Assisi e Istanbul nel 2010. L’iniziativa, promossa dall’Associazione Amici del Presepio di Tesero e organizzata dalla Provincia Autonoma di Trento, prevede dal 18 dicembre l’allestimento a Betlemme del presepe a grandezza naturale nel chiostro della Basilica di Santa Caterina, collegata alla Grotta della Natività. In contemporanea a Gerusalemme, nella sede del Patriarcato Latino e nella Custodia di Terra Santa, due esposizioni metteranno in mostra i presepi più antichi e significativi della tradizione della Val di Fiemme. Sempre a Gerusalemme, nella chiesa del Patriarcato Latino, troverà posto anche il grande presepe in stoffa proveniente da Isera, antico borgo poco distante da Rovereto.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.