Da siccità e piogge in 10 anni danni per 14 mld

allagamenti2Siccità e piogge che hanno colpito le Regioni italiane tra il 2003 e il 2012 hanno procurato danni alla produzione agricola, alle strutture e alle infrastrutture per 14 miliardi di euro, 1,4 miliardi l’anno e 111 euro a ettari di superficie agricola (Sau). Lo ha detto la ricercatrice del Crea, Antonella Pontrandolfi, responsabile di un progetto sul rischio climatico delle aree agricole finanziato dal Ministero delle Politiche agricole, intervenuta oggi alla Fao al Science Symposium on Climate. Il 77% dei danni riguarda le produzioni, di cui il 62% causato dalla siccità, mentre il 20% è legato a eventi estremi di pioggia alluvionale; per quanto riguarda le infrastrutture, invece, il 90% dei danni sono causati da precipitazioni. Quanto alla distribuzione geografica, secondo la ricercatrice, tutto il territorio è soggetto a estremi climatici che varia da 150 giorni fino a punte di 1.150 giorni. Le aree maggiormente colpite si trovano nel Nord Italia e Centro, ma la distribuzione geografica dei danni non corrisponde a quella dell’esposizione: le aree più danneggiate si trovano nel Centro Italia e in alcune aree del Sud (Emilia-Romagna, Toscana, Puglia e Calabria), con punte massime di 500-900 milioni di euro nelle province di Ferrara e Siracusa. La siccità rappresenta l’evento avverso più rilevante per l’agricoltura in termini di danni economici, interessando Nord e Centro Italia, con valori dai 500 ai 700 giorni di siccità dichiarata (dai 50 ai 70 giorni l’anno di media). Per quanto riguarda le precipitazioni, i danni riguardano per il 30% le produzioni e le infrastrutture e per il 40% le strutture. Le aree maggiormente colpite, infine, si trovano Nord Italia, con un range che varia da 121 a 480 giorni di calamità naturale dichiarata e nel Sud (Campania, Puglia e Sicilia).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.