Dai laboratori ai campi, protocollo Cra-Conaf

Stimolare e incrementare l’integrazione tra ricerca e mondo professionale per migliorare la produttività dell’agricoltura italiana. Questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato dal presidente del Consiglio dell’ordine nazionale dottori agronomi e forestali (Conaf), Andrea Sisti, e dal presidente del Consiglio per la ricerca in agricoltura (Cra), Giuseppe Alonzo. L’accordo è stato accolto con soddisfazione dai vertici delle due istituzioni, che hanno evidenziato la necessità di un più stretto legame tra laboratorio e impresa. “Con questo protocollo – ha spiegato Alonzo – il trasferimento della ricerca sarà dal Cra al Conaf agli agricoltori. Ma avverrà anche il procedimento inverso: abbiamo bisogno del feedbeck dei professionisti, ci dicano in tempo reale quali sono le priorità del sistema agricolo”. Il documento prevede la possibilità di realizzare studi, ricerche e progetti congiunti, organizzare seminari, ma anche predisporre attività formative, divulgative e didattiche. Fra le novità, l’istituzione della ‘Giornata dell’innovazione nello sviluppo ruralé. L’Italia, ricorda il Conaf, spende per la ricerca meno dei suoi competitor europei (1,26% del Pil, contro oltre 2% di Francia e Germania e oltre 3% dei Paesi scandinavi). I fondi pubblici destinati all’agricoltura rappresentano circa lo 0,8% del valore della produzione e hanno subito una flessione negli ultimi tre anni (440,7 milioni di euro nel 2008 contro 311,1 nel 2011). (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.