Dal 2010 aumenta per decreto la percentuale “bio” nel carburante

”Piu’ ‘bio’ nei carburanti italiani”. Lo annuncia il Ministero dello Sviluppo Economico in una nota, nella quale si spiega che ”in attesa del recepimento della nuova direttiva europea sulle fonti rinnovabili, il ministro Claudio Scajola ha firmato, con il concerto dei colleghi Stefania Prestigiacomo (Ambiente), Giulio Tremonti (Economia e finanze), Luca Zaia (Politiche agricole) un decreto per aumentare fin da quest’anno la quota minima di biocarburanti da miscelare nei carburanti utilizzati nel settore dei trasporti”. La misura, che prevede ”l’aumento progressivo della quota di biocarburanti – ha detto il ministro Scajola – consente da subito una riduzione sia della dipendenza dal petrolio che delle emissioni di CO2. Due obiettivi strategici – continua il ministro – per la politica energetica del Governo, che consentono l’allineamento dell’Italia alle misure adottate dagli altri Paesi europei”. Il decreto, ora alla registrazione della Corte dei Conti, entrera’ in vigore il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e prevede che la quota minima di biocarburanti da miscelare nella benzina e nel gasolio sia pari, per il 2010, al 3,5%, per il 2011 al 4% e per il 2012 al 4,5%.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.