Dal 2012 oltre la metà del pesce sarà di allevamento


Quasi la metà del pesce consumato al mondo proviene da allevamento, un sistema produttivo in costante e rapida crescita: tra il 2000 e il 2008 la produzione da acquacoltura è infatti lievitata del 60%, passando da 32,4 a 52,2 milioni di tonnellate. Ed entro il 2012 dovrebbe superare per quantità il pesce da cattura. Questi i principali dati contenuti nel rapporto Fao ‘World Acquacolture 2010’. Dal punto di vista geografico, appartiene all’Asia il primato produttivo: nel 2008 ben l’89,1% del pesce da allevamento è stato prodotto nella zona Pacifica dell’Asia, con in testa la Cina, con il 62,3%. Nello specifico la Cina detiene il record produttivo per le carpe e per i gamberi, insieme a Tailandia, Vietnam, Indonesia e India. Alla Norvegia e al Cile, invece, il primato per il salmone. In America ed Europa, prosegue il rapporto, prevale un sistema produttivo di tipo intensivo, mentre Asia e Africa si caratterizzano per molteplici produzioni su piccola scala. Lo sviluppo dell’acquacoltura, in conclusione, rappresenta una importante opportunità sia in termini di tutela ambientale, sia nella lotta contro la malnutrizione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.