Dal 24 maggio a Imola (Bo) il Mercato della Terra

panoramica mercatoIl 24 maggio inaugura a Imola il Mercato della Terra in coincidenza con lo Slow food day, una giornata che l’associazione festeggia in tutte le Condotte d’Italia e che quest’anno è dedicata alla lotta allo spreco alimentare.
A Imola il Mercato della terra si terrà ogni primo e terzo venerdì del mese in un orario particolare rispetto ad altre esperienze di mercato cittadine: da maggio a settembre l’orario estivo andrà infatti dalle 18 alle 22.30, mentre l’orario invernale da ottobre ad aprile dell’anno successivo sarà dalle 16 alle 19.

Quella dei Mercati della terra è una rete internazionale di mercati, di produttori e di contadini, coerente con la filosofia Slow Food, quindi selezionati in base a un proprio disciplinare.
Sono luoghi dove fare la spesa ma anche dove incontrarsi, conoscersi, mangiare in compagnia. Un mercato gestito da una comunità, con valori e regole condivisi, propone cibi e vini buoni per il palato, puliti per l’ambiente e giusti, ovvero prodotti nel rispetto dei diritti delle persone.
Si vendono solo prodotti locali ( da 0 a 50 chilometri di distanza dal punto di svolgimento del mercato) e di stagione, presentati direttamente da chi produce quello che vende, a prezzi corretti.
Oltre alla vendita dei prodotti, il Mercato della terra ospiterà occasioni di educazione, laboratori, piccole degustazioni, momenti di approfondimento di temi legati al cibo anche attraverso proiezioni, presentazione di libri, presenza di altre associazioni a turno che condividano i principi di fondo della filosofia Slow food in fatto di cibo, ambiente, territorio, legalità.
Gli ambiti coinvolti sono dunque molteplici.
Agricolo: con la presenza, media, di venti produttori da Imola, comuni del Circondario e limitrofi nel raggio di 50 chilometri, per ogni edizione
Associativo – sociale: con la presenza di associazioni del territorio in campo ambientale, ricreativo, culturale per l’organizzazione di momenti di intrattenimento e approfondimento, incontro e socialità.
Enogastronomico: con incontri e presentazioni di produttori del territorio e ospiti, degustazioni, presenza saltuaria di osti e associazioni che proporranno cibo di strada.
Culturale: con il coinvolgimento degli istituti superiori del territorio in campo agricolo e gastronomico, realizzazione di seminari, incontri con gli autori, presentazioni di libri in tema gastronomico, ambientale, consumo consapevole.

Produttori coinvolti al Mercato della terra di Imola
Frantoio Rossi – Imola (olio)
Il Montore Casola Valsenio ( olio, patate,frutta)
Birrificio Valsenio – Casola Valsenio (birra artigianale anche bio)
Birrificio Cajun – Marradi (birra artigianale di castagne)
Azienda agricola Valsellustra – Casalfiumanese (formaggi di pecora)
Azienda agricola Zecchinelli – Giugnola (formaggi di mucca e capra, farine, cereali bio)
Podere Colombara -Imola (frutta e ortaggi bio)
Azienda agricola Polenghe – Imola (frutta bio)
Tenuta Nasano – Riolo Terme (vino, aceto di vino, confetture)
Vini Giovannini -Imola (vino)
Quinzan – Faenza (ortaggi, frutta, conserve, vino biologici)
Azienda agricola Nerio Cassani – Imola (ortaggi, frutta, conserve, vino biologici)
Il Castagneto – Castel del Rio (marroni, farina di marroni e castagne,confetture di marroni bio)
Zenzero candito- Riolo Terme (biscotteria naturale)
Fattoria romagnola – Riolo Terme (polli uova)
Roberto Betti – Imola (miele e prodotti alveare)
Az. Agricola Ragazzini – Fontanelice (salumi bio)
Azienda agricola Antonella Minardi- Casola Valsenio (piccoli frutti, frutti dimenticati, erbe aromatiche bio, confetture)
Azienda agricola Patrizia Bartoletti – Casalfiumanese (fragole, frutta, succhi di frutta, confetture bio)
Angolo del gelato – Imola (gelati menodiciotto dei presidi Slow Food)

Un mercato ecologico
Tutti i produttori selezionati e che aderiscono al progetto si sono impegnati a utilizzare confezioni e sportine per la vendita solo di materiale riciclabile e/o biodegradabile e a fare la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti durante le edizioni del mercato.
Quest’ultima sarà possibile anche grazie alla disponibilità di Hera Imola -Faenza che ha risposto positivamente alla richiesta della Condotta slow food di dotare il Mercato della terra di 4 Eco-point, ovvero colonnine con cestini differenziati per i diversi rifiuti. Verranno installati il giorno di avvio del Mercato della terra il 24 maggio che coincide con lo “Slow food day – Contro lo spreco” e che il Mercato della terra condividerà con tutti i frequentatori della struttura di via Rivalta lasciando infatti le postazioni di raccolta in pianta stabile nell’area, a beneficio della collettività.

Programma dell’inaugurazione “Slow food day anti spreco”
Ore 18 apertura del Mercato al suono della campanella. Sarà presente il presidente di Slow food Emilia Romagna Antonio Cherchi per un saluto inaugurale.

Ore 18.30/19.30 “Ode al pane secco”, ovvero mini laboratorio della cucina del riuso. Le osterie dell’Alleanza Slow food spiegano alcune ricette casalinghe che prevedono il riutilizzo di pane raffermo, in particolare polpette e panzanella.

Assaggiando. Nel contempo per tutta la serata l’osteria La Campanara di Pianetto di Galeata (chiocciola Slow food) cucinerà polpettine di carne di bovina romagnola da servire al cartoccio e panzanella per i vegetariani e chi la vorrà assaggiare.

Ore 19.30/20.30 I suoni della terra. Prima parte dell’esibizione di cante e balli popolari dei Canterini romagnoli di Imola

Ore 20.30 La Condotta Slow food Imola presenta e distribuisce la guida alla spesa antispreco e inviterà i presenti a lasciare una loro ricetta casalinga di cucina degli avanzi, le ricette verranno raccolte e condivise sul profili network e sul sito della Condotta in un apposito spazio

Ore 21.15/22.15 Seconda parte dell’esibizione di cante e danze popolari dei Canterini romagnoli

Programma del 7 giugno nell’ambito di “Imola in musica”

Per questa seconda serata di Mercato della terra di Imola è in programma:

Ore 20.30 il concerto “Dalle aie al mercato con Quinzan”, gruppo faentino di musica popolare (è tra l’altro uno dei produttori presenti al Mercato stesso).

Dalle ore 18.30 Nel corso della stessa serata verrà proposto un laboratorio di panificazione e spaccio di lievito naturale con la Comunità del cibo pasta madre che spiegherà come mantenere il lievito e autoprodurre il pane.

Assaggiando. Piadina romagnola cotta al momento.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.