Dal Granduca a oggi il Chianti classico compie 300 anni

chiantiTrecento anni di storia e neanche una ‘penna bianca’ per il Gallo nero. Il Chianti classico si appresta a brindare per i tre secoli dal 24 settembre 1716, giorno in cui il granduca Cosimo III de’ Medici decise di emanare un bando per delimitare l’area in cui si produceva il vino Chianti Classico. Il bando si intitolava ‘Sopra la Dichiarazione de’ Confini delle quattro regioni Chianti, Pomino, Carmignano e Vald’Arno di Sopra’, in cui l’area più estesa era rappresentata proprio da quel territorio compreso tra le città di Firenze e Siena in cui nasceva il vino Chianti, poi chiamato Chianti classico. “… per il Chianti è restato determinato e sia – recita l’editto -. Dallo Spedaluzzo fino a Greve; di lì a Panzano, con tutta la Podesteria di Radda, che contiene tre terzi, cioè Radda, Gajole e Castellina, arrivando fino al confine dello Stato di Siena…..”. Risale invece al 1924 la nascita del consorzio del Chianti, al quale oggi aderiscono il 96% dei produttori, che si fregerà della dicitura ‘classico’ solo dal 1932, per distinguere le produzioni vinicole che rientrano nei confini storici del bando di Cosimo III de Medici. Nel 1984 è la volta dell’ottenimento della Docg. Fin dalla sua nascita l’organo consortile sceglie come proprio simbolo il ‘Gallo nero’, che sancì, secondo la leggenda medievale, l’unità politica dell’intero territorio chiantigiano. Per celebrare i 300 anni del territorio, il consorzio del Gallo nero ha dato vita a un programma di eventi che partirà il 15 febbraio alla Stazione Leopolda di Firenze con la ‘Chianti Classico Collection’, con 165 aziende che presenteranno le ultime annate alla stampa e agli operatori del settore. Tra gli appuntamenti anche una cronometro del Giro d’Italia (il 15 maggio, sul percorso di 42 chilometri Radda-Greve); incontri ed eventi (da maggio a ottobre) nella ‘Casa del Chianti Classico’ nell’ex convento di Santa Maria in Prato a Radda in Chianti. E ancora un convegno in Palazzo Vecchio a Firenze, seguito da un concerto al Nuovo teatro dell’opera il 24 settembre 2016, giorno del bando di Cosimo III. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.