Dall’Anbi il decalogo per l’uso sostenibile delle acque

L’Anbi rilancia il decalogo per un uso sostenibile delle acque, a proposito dell’avanzamento del clima equatoriale emerso nei colloqui Internazionali sulla climatologia a Rovereto. Secondo l’Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni, occorre ultimare gli impianti irrigui, adeguarli alle nuove esigenze territoriali e funzionali e ammodernarli secondo le nuove tecnologie, dotandoli di automazione e telecontrollo; è necessario quindi incrementare la possibilità di conservare la risorsa idrica (a questo proposito l’Anbi ha proposto 40 interventi per un importo di circa 1 miliardo di euro); va poi incentivato l’uso delle acque reflue, ma anche le pratiche agricole per il risparmio di acqua, associate ad una scelta dei tempi (bilancio idrico) e dei modi (efficienza irrigua) di distribuzione; è importante, quindi, monitorare i prelievi e le restituzioni in modo da avere il controllo dei volumi idrici utilizzati e creare cabine di regia a livello di bacino idrografico per gestire le eventuali situazioni di emergenza; infine va incentivata, nelle scuole e sui mezzi di comunicazione, la formazione e l’informazione sull’acqua e sulle esigenze di un suo uso più razionale e quindi garantire il principio di sussidiarietà, affidando la gestione dell’uso collettivo delle acque. “Per contribuire a mitigare alluvioni e siccità – conclude il presidente dell’Anbi, Massimo Garagno – i consorzi di bonifica e di irrigazione possono svolgere un ruolo fondamentale in quanto uniche realtà, presenti in modo capillare sul territorio e che realizzano una gestione integrata della risorsa idrica e del suolo con azioni di tutela e di utilizzo delle acque”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.