Dalla Regione 15 milioni di euro alle imprese modenesi

Spaziano dal settore vitivinicolo al lattiero-caseario, dai cereali all’ortofrutta i progetti di filiera che interessano aziende e stabilimenti agricoli e agroalimentari del territorio modenese ammessi al finanziamento regionale per un ammontare complessivo di 15 milioni e 63 mila euro, a fronte di investimenti per 41 milioni di euro. I beneficiari modenesi delle risorse regionali sono poco meno di 250, e hanno partecipato al bando aggregandosi sia con altri soggetti modenesi sia di altre province. ”Gli imprenditori agricoli del territorio – spiega il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini – hanno colto l’opportunita’ offerta dai progetti di filiera, uno strumento importante perche’ favorisce l’integrazione tra le varie componenti imprenditoriali, stimola investimenti consistenti nelle aziende agricole e valorizza le produzioni”. ”E’ la nostra risposta alla crisi – ha sottolineato l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni – e prefigura il futuro della nostra agricoltura. L’obiettivo e’ darle valori difficilmente sostituibili sul mercato: affidabilita’, qualita’ e legame con le aspettative del consumatore e dell’industria di trasformazione e distribuzione. Per questo si lavora per la cosiddetta agricoltura contrattualizzata, allineandola agli altri settori economici, e per far si’ che gli agricoltori si aggreghino per trasformare e commercializzare essi stessi o in partnership con altri soggetti”. Per quanto riguarda invece la destinazione dei fondi regionali, la stragrande maggioranza – il 61 per cento del totale – andra’ a finanziare investimenti nelle aziende agricole. Il 32 per cento e’ finalizzato invece all’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali, mentre il 4 per cento e’ destinato alla cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie. Infine, il 2 per cento delle risorse messe a disposizione dal bando regionale la promozione dei sistemi di qualita’, mentre l’1 per cento sara’ destinato a progetti di formazione e consulenza aziendale. Delle aziende agricole ammesse alla graduatoria regionale, alcune hanno avuto il ruolo di capofila nel progetto regionale di filiera. Si tratta di Cama di Mirandola (cooperativa agricola del settore cerealicolo), la Cantina Settecani di Castelvetro, la cooperativa casearia Casello di Acquaria, la Cantina Sociale Formigine Pedemontana, il Consorzio Terre di Montagna di Montese, l’industria casearia Pelloni spa di Castelfranco Emilia, l’azienda agricola Ca’ Lumaco di Zocca (settore biologico), Celat Centro latte Tricolore di Sassuolo, il Consorzio Granterre, Ortomercato Vignola srl e Italcarni. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.